Sri Lanka, bombe contro tre chiese e tre hotel: 80 feriti

Share

Il bilancio delle vittime continua a salire di minuto in minuto: secondo quanto riferisce la polizia ci sarebbero almeno 100 morti e oltre 250 feriti. A Colombo sono stati colpiti tre hotel e una chiesa. Secondo le prime informazioni diffuse dai media internazionali, le esplosioni sono state otto, in cinque chiese e tre hotel. Un'altra si è verificata a Katuwapitiya e un'altra a Katana, nell'ovest del Paese, una cinquantina di chilometri a nord della capitale.

Diverse esplosioni hanno colpito stamattina nel giorno di Pasqua chiese e hotel della capitale Colombo e di altre città dello Sri Lanka. I tre alberghi sono tutti a Colombo. La sicurezza nella capitale e nell'aeroporto, intanto, è stata intensificata. Colpita anche la capitale Colombo. Il bilancio, provvisorio ma già pesantissimo e destinato con ogni probabilità ad aggravarsi, è di almeno 49 morti e 280 feriti: 24 a Colombo, 25 a Batticaloa. In precedenza i media locali avevano riferito di altri due hotel colpiti, lo Shangri-La Hotel e il Kingsbury Hotel.

Milan, infortunio Donnarumma: può esserci in Coppa Italia con la Lazio
Le parole di Gennaro Gattuso alla vigilia di Parma-Milan: "Il mio sogno è abbracciarsi in campo con la Lazio mercoledì prossimo". GIOCARE PRIMA - Il Milan sarà la prima squadra a scendere in campo nella 33ª giornata di Serie A: "Non so se è un vantaggio".

"Per favore restate in casa". Gli alberghi sarebbero frequentati anche da turisti stranieri. Lo scrive su Twitter il ministro dello Sri Lanka per le Riforme economiche Harsha de Silva, che ha visitato alcuni dei luoghi attaccati con esplosioni simultanee che hanno causato almeno 52 morti. "(.) Abbiamo portato molte vittime in ospedale, speriamo di aver salvato molte vite", ha aggiunto il ministro.

Share