New York. Cerca di entrare in Cattedrale con due taniche di benzina

Share

Anche la famiglia non ha saputo spiegare il motivo dell'inatteso viaggio, né tantomeno perché avesse speso 2800 dollari per un biglietto di sola andata.

Insegnava filosofia e aveva in tasca una biglietto d'aereo per Roma. Le indagini per stabilire cosa abbia spinto l'uomo a recarsi nella cattedrale con due taniche di benzina e accendini sono ancora in corso, ma al momento le sue azioni non sembrano collegate a gruppi terroristici. A un controllo della polizia, tuttavia, il serbatoio della vettura è risultato essere pieno.

Inter-Roma, il risultato finale è 1-1
Siamo entrati con la voglia di portare a casa il risultato, anche le partite precedenti erano state positive. Sarebbe servita più qualità nella precisione e trasmissione dei passaggi, più coraggio sulla trequarti".

L'incidente di mercoledì è avvenuto due giorni dopo che un enorme incendio ha danneggiato gravemente la cattedrale di Notre-Dame a Parigi, provocando uno shock e un dolore globali. Il 37enne, che secondo il New York Times sarebbe stato sottoposto ad una perizia psichiatrica, vive in casa con i genitori, definiti molto religiosi, ad Hasbrouck Heights, in New Jersey.

Tutto questo appena due giorni dopo quanto accaduto a Notre Dame. Miller ha detto che gli ufficiali hanno confermato che il veicolo di Lamparello invece aveva carburante nel serbatoio. È stato incriminato per violazione di domicilio, e doveva presentarsi in tribunale il primo maggio. Si indaga per capire quali fossero le sue reali intenzioni, visto che la sua versione dei fatti - cioè che la sua auto fosse rimasta senza benzina - è stata smentita dai controlli. "Voleva appiccare un incendio".

Share