Emilia Clarke mostra le foto del suo traumatico ricovero in ospedale

Share

I fan di Emilia Clarke sono apparsi decisamente sconvolti dopo la rivelazione, fatta poco tempo fa dalla star di Game of Thrones. Bentornati nella serie da 47 premi Emmy, 10 milioni di spettatori di media su Hbo con l'annata precedente (nel 2017), oltre 380 milioni di stream, fra 2016 e 2019, di tutte le sue colonne sonore su Spotify: alle 3 della notte fra domenica e lunedì, Sky Atlantic lancia la stagione finale (online su Now Tv), presentata ieri in anteprima europea a Belfast. In questi giorni gli attori principali della serie sono al centro di grande attenzione mediatica, tra i protagonisti assoluti spicca certamente Emilia Clarke, l'attrice britannica (guarda tutte le sue foto più belle) che dalla prima stagione dà il volto a Daenerys Targaryen. Tutto era iniziato durante un allenamento in palestra: "Mi sono sentita come se una fascia elastica mi stesse comprimendo il cervello, così sono rientrata negli spogliatoi e in bagno sono caduta sulle ginocchia e ho iniziato a vomitare in modo violento e copioso, mentre il dolore si faceva sempre più forte", ha raccontato in un'intervista a Sunday Morning sulla Cbs.

L'esposizione interattiva si snoda su un'area complessiva di 5mila metri quadrati, e permetterà di immergersi appieno nei mondi che hanno reso il Trono di Spade un successo planetario. "Mi sono subito reso conta di non poter stare in piedi e camminare, in quel momento ho capito che stavo avendo dei danni cerebrali". L'aneurisma è una patologia molto grave, che uccide un terzo delle persone che vengono colpite, anche se questo l'ho scoperto solo dopo.

Inter, Spalletti: "Il Frosinone può battere chiunque. Futuro? Conta la Champions"
Ora è importante il peso della prestazione e del carattere. "Ogni risultato può essere quello che fa la differenza". A volte c'è chi si propone e chi tratta, ma viene sempre fatto nel tentativo di fare il bene dell'Inter .

A distanza di due anni dal primo aneurisma, Emilia Clarke ha rischiato nuovamente di morire per un secondo episodio: "In quel caso c'è stato un pezzo del mio cervello che è realmente morto - ha spiegato -".

Share