Disney+ streaming, come funziona?

Share

Il canale per bambini ha annunciato il lancio della piattaforma streaming dal 12 novembre 2019 al costo di 6,99 dollari al mese senza alcuna pubblicità. La prima vuole mantenere salda la vetta del mercato, la seconda intende entrarci col botto.

Disney+ Italia: Quali saranno i contenuti?

La verità è che c'è stato storicamente un alto tasso di sovrapposizione tra gli abbonati di servizi di streaming come Netflix, Hulu, Amazon Prime e HBO Now.

In occasione di una recente riunione con gli investitori, Disney ha rivelato finalmente il prezzo e la data d'uscita di Disney+, l'attesa nuova piattaforma di video on demand che farà concorrenza a Netflix e soci. Per tirare delle somme in termini di denaro vi basti sapere che quel 2% si trasformano in circa 3,2 miliardi di dollari persi.

Tutte queste serie televisive dovrebbero arrivare tra il primo e il secondo anno di attività di Disney+. Quando il colosso che ha dato i natali a Topolino, tra gli altri personaggi creati dalla casa di produzione, si mette qualcosa in testa, tutti gli altri devono tremare.

Mattarella visita un campo profughi in Giordania
Si è detto quindi "lieto che la cooperazione italiana abbia, nei giorni scorsi, definito un credito di aiuto di 85 milioni per il bilancio giordano nel settore dell'educazione".

Con il grado di contenuto offerto e al prezzo ora confermato, è chiaro che Disney+ sta cercando di muoversi molto rapidamente per affermarsi come leader nel mercato dello streaming.

Il servizio metterà a disposizione degli utenti tutti i contenuti classici del brand e quelli dei marchi controllati della Disney: Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic.

Disney+ uscirà il 12 novembre unicamente negli Stati Uniti, mentre per tutti gli altri territori è previsto un rilascio scaglionato nei successivi 48 mesi. "Sono ragionevolmente sicuro che se qualcuno vuole comprare l'app - o meglio abbonarsi all'app - sarà in grado di farlo con (i dispositivi, ndr) Apple e iTunes Store".

Insomma, le premesse lasciano presagire che sarà un anno complicato per Netflix, complicato ma non per questo disastroso.

Walt Disney sfida Netflix e lancia la sua piattaforma per lo streaming di film, serie e documentari. Una situazione sgradevole per molti di essi, ma lo streaming non è certo un diritto, è un business: realizzare i contenuti ha costi elevati e l'obbiettivo è venderli al maggior prezzo possibile, che piaccia o meno.

Share