Brexit, dal Consiglio europeo un'estensione flessibile fino al 31 ottobre

Share

Ma il Presidente francese Emmanuel Macron ha tenuto il pugno e alla fine, si è arrivati alla decisione che prevede un rinvio al 31 ottobre.

Innanzitutto, la "proroga di Halloween", come è stata battezzata subito dalla stampa anglosassone, potrebbe non essere l'ultima. "È una buona notizia: ora chi pianifica le sue vacanze o un viaggio di lavoro può organizzarsi con maggiore tranquillità visto che a breve termine non ci sarà alcuna modifica". Se il Regno Unito riuscirà ad approvare l'accordo prima del 22 maggio, non avrà bisogno di partecipare alle elezioni del parlamento europeo, uscendo ufficialmente dall'Ue il primo giugno prossimo. L'accordo trovato, ha concluso Tusk, "è sufficiente perché i britannici possano "trovare la soluzione migliore possibile".

I preparativi per le elezioni europee, comunque, dovranno cominciare domani stesso, per essere pronti al caso, non improbabile, che l'accordo non arrivi in tempo. "Fino a quella data il Regno Unito sarà un membro dell'Unione europea a pieno titolo, con tutti i diritti e doveri".

Recensione Hyundai Genesis 2016
Generalmente, l'automobile è dotata di un sistema di sicurezza a sensore che dispone di telecamere in tutti gli angoli. L'auto è dotata di un motore potente ed è difficile resistere alla sua solidità su strada.

Nel corso del confronto, Angela Merkel aveva infatti spronato i leader dei Ventisette a mantenere "un atteggiamento costruttivo" e di scongiurare il disastro di una Brexit senza accordo. Tusk e Juncker hanno entrambi sottolineato che a giugno non ci sarà una riapertura del negoziato, ma solo di una presa d'atto della situazione: i leader, nelle intenzioni del politico polacco, dovranno solo essere informati dello stato dell'arte, senza discuterne.

Colpo di scena Brexit: May prossima alle dimissioni? L'intesa è stata poi sottoposta a Theresa May, rimasta fuori dalla sala durante il dibattito tra i colleghi. La notizia, trapelata nella serata di ieri da fonti diplomatiche europee, ha trovato conferma nella notte in un tweet del presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk: "I 27 ed il Regno Unito hanno concordato una proroga flessibile fino al 31 ottobre. A tal fine il Regno Unito deve facilitare all'Unione l'adempimento dei suoi compiti e astenersi da qualsiasi misura che rischi di mettere in pericolo la realizzazione degli obiettivi dell'Unione", in particolare quando Londra "partecipa al processo decisionale dell'Unione". E si riparte con l'inevitabile appello di Theresa May alla Camera dei Comuni nel tradizionale statement di aggiornamento dei deputati nel primo pomeriggio. "Io non ho nessun dubbio sul fatto che la cooperazione leale è considerata seriamente dal Regno Unito".

Share