Wikileaks, Julian Assange arrestato a Londra

Share

L'arresto a Londra del fondatore di Wikileaks è un duro colpo alla democrazia.

Se condannato, Assange rischia sino a cinque anni (meno di quelli passati nell'ambasciata di Quito) anche se questo non placa le ire dei difensori dei diritti umani. Chelsea Manning, che era il soldato Bradley Manning prima di questa gigantesca fuga di notizie nel 2010 e 2011, è tornata in carcere il mese scorso perché si rifiutava di rispondere alle domande del grand jury incaricato di supervisionare l'inchiesta su Wikileaks.

L'arresto a sorpresa di Julian Assange, avvenuto ieri a Londra, ha provocato com'era prevedibile reazioni contrastanti, tra chi lo dipinge come un terrorista manipolato dai russi e chi come un paladino del free speech.

Non solo: sempre stando alle dichiarazioni di Valencia, Assange avrebbe cercato di bloccare le telecamere di sicurezza e accusato il personale di spiarlo per conto degli Stati Uniti. Il 19 giugno Assange decide però di non presentarsi e chiede, invece, asilo all'Ecuador, che lo accoglie nella sua ambasciata a Londra.

Migranti, otto dispersi al largo della Libia
Perciò è stato richiesto " l'immediato lancio di un'operazione di salvataggio per le venti persone che chiedono aiuto ". Su Twitter , Alarm Phone sostiene di aver avvertito le autorità di Tunisi , della Valletta e a Roma.

Il governo britannico ha espresso soddisfazione per la fine di un braccio di ferro con l'Ecuador che durava da sette anni.

"L'Ecuador sovranamente ha revocato l'asilo diplomatico concesso ad Assange dopo le ripetute violazioni alle convenzioni internazionali e al protocollo di convivenza", ha affermato il presidente ecuadoriano sottolineando che, in particolare, il giornalista australiano "ha violato la norma di non intervenire negli affari interni di altri Dtati". Voglio ringraziare l'ambasciata dell'Ecuador per la sua cooperazione e la polizia per la sua professionalità: "nessuno è al di sopra della legge", ha detto Javid. Asilo concesso dall'allora presidente Rafael Correa che ritenne fondate le preoccupazioni del fondatore di WikiLeaks secondo cui l'estradizione in Svezia lo avrebbe esposto al rischio di un'estradizione a sua volta negli Stati Uniti, dove è accusato per la pubblicazione di documenti segreti del governo americano.

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato così il fermo di Julian Assange: "La mano della 'democrazia' stringe la gola della libertà", scrive suo account Facebook. Fra i documenti ne risulterebbero 133.887 "non classificati", 101.748 con la dicitura "confidential" (confidenziale) e 15.652 a livello superiore "secret" (segreto) ma nessun "top secret". In tali comunicazioni gli ambasciatori riferiscono a Washington informazioni e opinioni su una molteplicità di personaggi di spicco di molti Stati. Amici britannici, il mondo vi guarda, l'Italia vi guarda. Secondo l'intelligence americana, l'organizzazione guidata da Julian Assange ha collaborato con il Cremlino per condizionare le elezioni Usa. La Gran Bretagna lo ha arrestato e gli Stati Uniti sono pronti a processarlo e a valutare quale sia stato il ruolo del portale specializzato nella pubblicazione di documenti governativi riservati nel Russiagate.

Share