Eto’o: "Guardiola mi mandò via e divenni il miglior affare di sempre"

Share

"E soprattutto ha spinto l'Inter a completare l'affare più vantaggioso di sempre...".

Samuel Eto'o attacca Pep Guardiola, dieci anni dopo il suo addio al Barcellona.

Una zampata, quella di Eto'o, che lui stesso non poteva immaginare sarebbe stata la sua ultima in blaugrana.

Morte Morosini, nuovo colpo di scena
Processo morte Morosini , annullata la condanna della Corte d'Appello su decisione della Corte di Cassazione . La Corte ha disposto un nuovo processo presso la Corte d'Appello di Perugia .

Pep ha vissuto tutta la sua vita a Barcellona, ma negli anni che ha passato lì, non ha capito la squadra. Era la mia era, ero io a far vincere il team. Ho detto a Guardiola: "Mi scuserai, perché sono io quello che farà vincere il Barcellona, ??non Messi". Lui però preferiva Leo a me come attaccante così un giorno gli dissi: 'Un giorno mi chiederai scusa'. Erano gli ultimi squilli di quella Inter, ma in due stagioni nerazzurre Eto'o vinse ben 6 trofei e, quando nell'estate 2011, fu ceduto all'Anzhi, portò pure in dote una discreta plusvalenza. Poi il mio agente mi disse che il club mi aveva messo sul mercato.

Quello scambio con Ibrahimovic che ha fatto stropicciare le mani a Moratti all'epoca: "Il mio trasferimento a Milano è stato uno degli accordi migliori della storia del calcio. ha permesso all'Inter di raggiungere quello che non aveva mai raggiunto prima".

Share