Nazioni: Italia e Francia, malate poco immaginarie

Share

Arbitro del match l'inglese Matthew Carley. che per la prima volta dirigerà una gara dell'Italia. Ma no, qui la Tav non c'entra nulla. E' questo, chiudere all'ultimo posto e con zero punti in classifica, il concreto rischio che corrono gli azzurri del rugby che sabato a Roma, con inizio alle 13.30, affronteranno la Francia nell'ultimo turno del Sei Nazioni.

A Padova per scrivere una pagina di storia del rugby femminile italiano. In palio tra le due squadre, dal 2007, il trofeo Garibaldi, un ovale formato da un pezzo di binario, realizzato dall'ex rugbista Jean-Pierre Rives. "Quella di domani ci sono grandi possibilita' che sia la mia ultima partita qui", allo stadio Olimpico di Roma. Per quanto riguarda la formazione azzurra, confermato il reparto dei trequarti con l'unica variante rispetto all'ultimo match di Twickenham rappresentata da Marco Zanon, all'esordio assoluto con la maglia dell'Italia, che affianchera' al centro il compagno di reparto e di club Luca Morisi. Gli azzurri sono cresciuti tanto sotto la guida di O'Shea, hanno confermato la loro superiorità contro squadre di livello come Fiji, Giappone e Georgia ma hanno bisogno di una vittoria pesante per sbloccarsi definitivamente. Torna dal primo minuto Jake Polledri che ha riassaporato il campo nello scorso turno di Sei Nazioni subentrando a partita in corso e che in terza linea completera' il reparto insieme a capitan Sergio Parisse - alla presenza numero 138 con l'Italrugby - e Braam Steyn. Vincere significa chiudere in bellezza un torneo difficile, rimandare i processi a data da destinarsi, ma vincere significa anche mettere una foglia di fico davanti ai problemi che oggettivamente entrambe le formazioni hanno. Novita' anche in seconda linea con l'inedita coppia Ruzza-Sisi.

Ucciso Frank Calì, boss della famiglia Gambino. Agguato a New York
Dal 2015 era considerato il boss della famiglia Gambino , succeduto a Domenico Cefalù . È accaduto intorno alle 21 ora locale (le due di notte in Italia).

"L'azzurro della nostra maglia sara' il colore che sugli spalti accompagnera' i tifosi nel sostenere i ragazzi, mentre nel Parco del Foro Italico saranno come sempre numerose le iniziative di intrattenimento che prima e dopo la partita renderanno ancora una volta speciale l'atmosfera del 6 Nazioni a Roma", ha dichiarato il direttore Eventi Fir, Pierluigi Bernabo'. "Il focus sarà incentrato su noi stessi".

Share