Quadro Bruegel rubato? Trappola dei carabinieri ai ladri, ecco cosa è successo

Share

Tutto è bene ciò che finisce bene. Nei giorni scorsi un'opera considerata un capolavoro dell'arte mondiale, la Crocifissione di Pieter Bruegel il Giovane è stato asportato dalla chiesa di Santa Maria Maddalena a Castelnuovo Magra, in provincia della Spezia (nella foto in alto, l'opera, dal profilo Facebook della Parrocchia di Santa Maria Maddalena a Castelnuovo Magra). In effetti quello che doveva essere uno dei colpi del secolo in fatto di opere d'arte si è tramutato in una bufala. Il dipinto colpisce per la presenza di quattro croci sul monte Calvario, in un contesto ambientale tipico della cultura fiamminga del Seicento. Dell'opera colpisce subito l'anomala presenza di una quarta croce, che per alcuni studiosi simboleggia forse lo stato di sottomissione del popolo fiammingo alla dominazione spagnola. Così gli investigatori dell'Arma, oltre a mettere il vero quadro al sicuro, avevano installato alcune telecamere puntate verso la teca ed erano rimasti in silente attesa.

Bohemian Rhapsody potrebbe avere un sequel?
Non ci resta quindi che attendere ulteriori conferme o smentite sul vociferato Bohemian Rhapsody 2 . Tuttavia, va riconosciuto come " Bohemian Rhapsody " non lasci molto spazio per un sequel .

Ma evidentemente le segnalazioni erano fondate, per questo ringrazio l'Arma e anche la mia comunità: "qualche fedele si era accorto che quella esposta non era l'originale ma una copia, e fortunatamente non ha svelato il segreto", spiega il sindaco Montebello. Il quadro finito nel mirino dei ladri, un dipinto su tavola di legno realizzato tra il XVI e il XVII secolo, era custodito in una teca situata in una delle cappelle laterali della chiesa dello spezzino. A distanza di 38 anni la storia si è ripetuta, ma i ladri questa volta si sono trovati in mano una copia, e con il fiato delle forze dell'ordine sul collo, che ora indagano a tappeto forti delle immagini di videosorveglianza e delle testimonianze di alcuni cittadini che si trovavano davanti alla chiesa proprio durante il furto.

Share