Affonda nave della compagnia napoletana: "Non ci sono vittime né feriti"

Share

Malgrado condizioni marittime non eccellenti (forte vento e onde di quattro metri) la prefettura ha inviato sul luogo del disastro diverse navi specializzate nel recupero delle sostanze inquinanti e di salvataggio.

Grimaldi ha diffuso una nota ieri: "Il Gruppo Grimaldi annuncia con rammarico che la sua nave ConRo, Grande America, che aveva preso fuoco la notte tra il 10 e l'11 marzo nel Golfo di Biscaglia, è affondata questo pomeriggio". Il mercantile trasportava auto e altri veicoli nei garage e numerosi container sui ponti superiori. Le fiamme erano divampate nella notte tra domenica e lunedì, era subito scattato l'Sos e il comandante ha sperato che fosse possibile controllare l'incendio e proseguire la navigazione ma le fiamme si sono propagate e prima dell'alba l'equipaggio ha dovuto abbandonare la nave per poi essere recuperato dalla fregata britannica HMS Argyll che si trovava in zona. Ora le autorità francesi temono Il rischio di inquinamento soprattutto per la perdita di carburante visto che la Grande America, lunga 214 metri, aveva appena rifornito tonnellate di carburante ad Amburgo ed era diretta a Casablanca.

Giulia Sarti, inviato Le Iene: "Il video hard è un fake"
Lo avete chiesto a Tibusche? La parlamentare del Movimento 5 Stelle Giulia Sarti è al centro delle discussioni un'altra volta. Questo sensazionalismo fine a se stesso, questa volontà di fare scandalo più che di informare hanno stancato.

C'è preoccupazione per le acque francesi dell'Atlantico dopo il naufragio, avvenuto Domenica scorsa, della nave mercantile Grande America, al largo de La Rochelle. Ad avvertire il centro operativo della situazione a bordo della nave gialla e bianca con la scritta 'Grimaldi Lines' era stato ieri serra il MRCC (Maritime rescue coordination center) di Roma.

"La Grande America è affondata oggi alle 15:26 (ora locale) - spiega ancora Grimaldi - circa 140 miglia nautiche a sud-ovest di Brest, nella posizione 46 04 '8 N 05 47' 4 W e a una profondità di 4.600 metri". Il Gruppo Grimaldi "coglie l'opportunità per esprimere la sua sincera gratitudine ed apprezzamento alle autorità francesi per la loro dedizione e professionalità nella supervisione e nel coordinamento delle operazioni di salvataggio in tali circostanze". Solo tanta paura per i ventisei membri dell'equipaggio e un passeggero.

Share