Brasile, sparatoria in una scuola

Share

L'attacco è avvenuto attorno alle 9:30 locali, le 13:30 in Italia. Almeno sette persone sono state uccise - cinque bambini, un adulto che lavorava nella scuola e una persona che si trovava fuori dall'edificio - mentre altri 17 hanno riportato ferite da arma da fuoco. Il bilancio provvisorio di questa tragedia è di 17 feriti 10 decessi: tra questi ci sarebbero 7 studenti (due morti dopo essere stati portati in ospedale), un insegnante e i due assalitori che, dopo aver compiuto la folle strage, si sarebbero tolti la vita.

All'entrata dell'istituto si sono radunati numerosi parenti angosciati per le sorti dei loro cari. In base al censimento scolastico del 2017, l'istituto ospita 358 alunni delle medie e 693 delle superiori.

Trovata anche un'arma medievale - All'interno della scuola statale la polizia ha trovato un revolver calibro 38, un'arma medievale simile a una balestra, oltre a bottiglie che sembrano cocktail Molotov: lo rendono noto i media locali.

Otto morti in una scuola di Suzano, nello Stato brasiliano di San Paolo.

Infarto dopo Juventus - Atletico Madrid. Muore un commercialista irpino di 40 anni
Ma i primi minuti sono bastati per capire che la partita era stata preparata dal mister juventino con grande attenzione. Questa è una cosa veramente importante, ci dà tanta fiducia.

Secondo i media, poco prima dell'attacco alla scuola un'altra sparatoria sarebbe avvenuta in un concessionario di auto a pochi metri di distanza, dove sarebbe rimasto ferito un uomo che - riferiscono i media - potrebbe essere lo zio dei due killer. Il governatore di San Paolo, Joao Doria, si è recato sul luogo della strage: "è la scena più triste che abbia visto in vita mia", ha detto.

Le autorità locali sono state avvertite immediatamente dopo l'accaduto e stanno cercando delle informazioni per capire se i due killer fossero degli ex studenti della scuola.

L'aggressore 17enne era immatricolato fino all'anno scorso, è stato precisato.

Share