Inter, golfista Molinari a "Welcome to"

Share

Ha ceduto Rory McIlroy, che difendeva il titolo, da secondo a sesto con 280 (-8), e non sono stati mai in partita Hideki Matsuyama, 33° con 286 (-2), Rickie Fowler, 40° con 287 (-1), Bryson DeChambeau, 46° con 288 (par), e Justin Rose, 63° con 293 (+5), al rientro alle gare e che ha mancato la chance di tornare numero uno mondiale. Sul percorso del Bay Hill Club & Lodge di Orlando (Florida), il golfista italiano è stato, poi, grande protagonista di un 4° giro in 64 colpi, che gli ha permesso di chiudere davanti all'inglese Fitzpatrick, secondo per due colpi.

2016: "Spero sia orgoglioso di me". Nel torneo Arnold Palmer, consueto appuntamento con il PGA Tour di golf, il nostro atleta trionfa al termine di una rimonta pazzesca.

"Sabato mi sono reso conto - continua il torinese - che i green sarebbero diventati più duri e veloci e che ci sarebbe voluto un putter caldo come quello che ho avuto io nell'ultimo giro".

La Corea del Nord starebbe preparando il lancio di un nuovo missile
Secondo quanto riportato da alcuni media, un sito in Corea del Nord sarebbe in stato di allerta per riprendere il lancio missilistico, interrotto dopo l'inizio delle trattative con Trump.

Capolavoro e curiosità - La vittoria di Molinari, al 132° evento sul circuito, è nata soprattutto sul green, anche se il gioco è stato comunque impeccabile in ogni parte del campo.

Alla terzultima buca sfiorato addirittura l' "eagle", ma il primato ormai era consolidato, in attesa di un finale che ha esaltato il pubblico americano: pallina imbucata da tredici metri e mezzo ed esultanza da calciatore, accompagnata dalla standing ovation per un giocatore capace, durante il torneo, di centrare addirittura una hole in one da 185 metri.

È l'ottava vittoria in carriera del 36enne torinese vincitore di un major, Open Championship, 2018, in carriera oltre a cinque successi sull'European Tour, al netto del major. Si è imposto in quattro delle 17 gare disputate negli ultimi nove mesi.

Share