'Torneremo sulla Luna, e ci resteremo'

Share

Un annuncio che arriva a 50 anni esatti dallo sbarco di Neil Armstrong, Buzz Aldrin, Michael Collins.

Spal, Mattioli: "Chiesa persona poco seria, inventa falli. Siamo passati da c*******"
Un'accusa pesantissima che mette nel mirino ancora una volta Federico Chiesa . Chiesa mi ha detto che il giocatore della Spal lo aveva preso.

A riguardo ha parlato anche l'amministratore delegato dell'Agenzia Spaziale Americana, Jim Brindenstine, il quale durante una conferenza stampa tenuta a Washington ha parlato dell'obiettivo della NASA: creare una base sulla Luna permanente e che permetta agli esseri umani di restare sul satellite della Terra. Ha già invitato a presentare offerte per la sua costruzione, con scadenza prevista per il 25 marzo prossimo. Servirà come stazione di riferimento per i viaggi da e verso la superficie lunare, ma non sarà permanentemente abitata come la Stazione Spaziale Internazionale (ISS), attualmente nell'orbita terrestre. "Espanderemo le nostre partnership con l'industria e altre nazioni per esplorare la Luna e andare anche verso destinazioni più lontane come Marte" ha affermato Bridenstine. Chiamata Lop-G (Lunar Orbital Platform-Gateway) dovrebbe coinvolgere gli stessi partner dell'attuale Stazione Spaziale, ossia le agenzie spaziali di Stati Uniti (Nasa), Europa (Esa), Russia (Roscosmos), Giappone (Jaxa) e Canada (Csa). Gli astronauti, per compiere queste attività, potranno contare su alcuni aiutanti speciali: i robot che arriveranno sulla Luna prima dell'uomo a bordo di capsule cargo, per il cui sviluppo la Nasa ha già stipulato un contratto con nove società. "Nei prossimi incontri bilaterali con la Nasa, l'Asi discuterà della possibile partecipazione italiana al ritorno sulla Luna", ha spiegato Benvenuti. Il piano è di tornare soprattutto "per testare le tecnologie destinate alla futura missione umana per Marte", ha spiegato all'ANSA il commissario straordinario dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) Piero Benvenuti. Con la stazione Gateway, secondo Benvenuti, sarà più semplice scendere sulla superficie lunare e poi risalire, perché "c'è bisogno di meno potenza e quindi di meno carburante rispetto a un veicolo che deve andare dalla Terra alla Luna e viceversa". Da un po' di tempo è ormai iniziata una nuova corsa allo spazio, in cui partecipa anche la Cina con la missione Chang'e-4, che ha raggiunto il lato nascosto della Luna.

Share