È vero che la Commissione Europea sbaglia sempre le previsioni economiche?

Share

Ufficialmente. E le previsioni sono ancora meno rosee.

ROMA La gelata prevista di Bruxelles è arrivata: la Ue ha confermato il ribasso delle sue stime sulla crescita del Pil del nostro Paese, prevedendo che nel 2019 salirà solo dello 0,2%, ovvero il minimo da 5 anni.

Il deludente dato della produzione ha portato il Cer a rivedere in senso ulteriormente negativo la propria stima sul Pil per il periodo gennaio-marzo, abbassata a -0,3% da -0,2% indicato solo lunedì. E Salvini infatti ha ragione, negli ultimi dieci anni le previsioni diffuse dalla Commissione europea a inizio anno sulla crescita del Pil durante l'anno stesso si sono sempre rivelate imprecise. Oltre a un nucleo iniziale di 100 scuole già coinvolte, sarà possibile per i singoli istituti interessati associarsi all'iniziativa su base volontaria, attraverso i centri Europe Direct più vicini. L'economia europea dovrebbe continuare a beneficiare del miglioramento delle condizioni del mercato del lavoro, di condizioni di finanziamento favorevoli e di una politica di bilancio leggermente espansiva.

Metro Exodus: ad introdurlo è il corto animato Artyom’s Nightmare
Un quarto di secolo dopo la guerra nucleare che ha devastato la Terra, poche migliaia di sopravvissuti si rifugiarono nella metropolitana di Mosca .

Il risultato è quindi un aumento del prodotto interno lordo (Pil) di appena lo 0,2% nel 2019, un punto percentuale in meno rispetto alle attese di tre mesi. Il direttore ha poi ricordato che l'Italia, nonostante l'introduzione a livello europeo di regole più morbide rispetto alla programmazione 2007-2013, era "in ritardo" ed ha fatto "molta fatica" a mandare a Bruxelles un volume di spesa sufficiente entro il 31 dicembre 2018. L'inflazione generale (IAPC) è stata in media dell'1,7 % nel 2018, in aumento rispetto all'1,5 % del 2017.

"Secondo me succederà esattamente il contrario, se si rimettono nelle tasche degli italiani venti miliardi l'economia va avanti o va indietro?", ha concluso.

Anche per il 2020 l'Ue ha limato le stime di crescita, passate dal precedente 1,3% allo 0,8%. Per l'UE il processo della Brexit rimane una fonte di incertezza.Per il Regno Unito un'ipotesi puramente tecnica per il 2019Alla luce del processo di recesso del Regno Unito dall'UE, le proiezioni per il 2019 e il 2020 si fondano sull'ipotesi puramente tecnica dello status quo in termini di relazioni commerciali tra l'UE a 27 e il Regno Unito. Per tutti gli altri dati, le previsioni tengono conto delle informazioni disponibili al 31 gennaio.La Commissione europea pubblica ogni anno due previsioni complessive (primavera e autunno) e due previsioni intermedie (inverno ed estate). Ad oggi il Governo ritiene invece che nel 2019 il PIL italiano aumenterà dell'1%.

Share