Achille Lauro a Domenica In: "Sono fidanzato da parecchio"

Share

Achille Lauro si è prontamente difeso dando a Staffelli dell'ignorante. Insomma, che messaggio sarebbe passato ai giovani?

Raramente quando Striscia la Notizia fa delle accuse queste risultano infondate.

L'Italia in quella circostanza, così come nell'84, quando sempre a San Remo si fecero esibire i Queen in playback per paura che stonassero, si dimostrò un Paese fuori dal mondo, vecchio, chiuso a chiave nella sua torre d'avorio ed estraneo al cambiamento musicale, ma soprattutto sociale, che stava per travolgere il mondo. Questo perché la sua canzone, "Rolls Royce", è stata recepita da molti come un inno al consumo di stupefacenti. In sottofondo si sentono le note in tv del Festival di Sanremo. Il suo nome sarebbe però finito col diventare anche un nomignolo per indicare le pasticche di Mdma.

Fortnite: è finalmente possibile unire gli account di più console
Tempo fa Epic Games annunciò che presto sarebbe stata introdotta la possibilità di unire gli account di più console . In Battaglia reale potrai trasferire e unire tutti gli oggetti estetici .

Secondo l'avvocato Narciso, se la Commissione esaminatrice dei testi di Sanremo, non si è accorta del presunto plagio: "potrebbero esserci altri casi analoghi, che non conosciamo - prosegue - e non è corretto nei confronti di chi paga il canone Rai". È Achille Lauro a darci qualche spiegazione in più.

Striscia la notizia ha lanciato la bomba, raccolta poi da don Antonio Mazzi. Achille Lauro ha rilasciato un'intervista al Giorno in cui ha fornito la sua versione dei fatti. L'abbiamo sentita ieri nella prima serata e oggi "Rolls Royce", scritta da Lauro De Marinis e Davide Petrella, prodotta da Boss Doms e Frenetik & Orang3 e realizzata nei nuovi RCA Recording Studios di Sony Music è disponibile in digital download e in streaming. "Non avevo mai nemmeno sentito parlare di questa cosa, l'ho sentito dai giornali e comunque sono contento che, almeno, non critichino la canzone". Eminem non piaceva, non era bello, non aveva una voce piacevole, non cantava storie d'amore che finisco bene né di cavalieri senza paura, ma faceva un ritratto crudo e senza filtri della realtà terribile nella quale era cresciuto. "Non farmi polemizzare con Baglioni che ho già i miei problemi".

Share