Cesare Battisti arrestato in Bolivia

Share

Uns squadra speciale dell'Interpol con agenti italiani ha catturato Cesare Battisti in Bolivia a Santa Cruz, una città al centro del paese.

Battisti è stato condannato in contumacia a due ergastoli per quattro omicidi: in due di essi, quello del maresciallo Antonio Santoro, avvenuto a Udine il 6 giugno del '78, e quello dell'agente Andrea Campagna, avvenuto a Milano il 19 aprile del 1979 in via Modica, il terrorista sparò materialmente.

"Forse davvero è una buona giornata". ha detto parlando con l'agenzia di stampa italiana Ansa. Un team composto da polizia italiana, Criminalpol e Antiterrorismo rafforza la collaborazione con i colleghi di Brasilia. Il mio primo pensiero - le parole di Salvini - va oggi ai famigliari delle vittime di questo assassino, che per troppo tempo si è goduto una vita che ha vigliaccamente tolto ad altri, coccolato dalle sinistre di mezzo mondo.

Gli uomini della Criminalpol e dell'Antiterrorismo hanno seguito una serie di piste che li hanno portati poco prima di Natale ad individuare la Bolivia come il Paese dove si poteva esser rifugiato Battisti. Ma nel 2004 il nuovo presidente francese Jacques Chirac decide di mettere fine alla 'dottrina Mitterand' e la giustizia francese dà il via libera alla sua estradizione, nonostante a difesa di Battisti si mobiliti la comunità intelletuale parigina. "Ora il governo deve spingere per l'estradizione, siamo fiduciosi perchè ora ci sono le motivazioni e la determinazione che in passato non c'erano".

E' "impossibile che non venga estradato in Italia" Cesare Battisti, il terrorista condannato fra l'altro per l'organizzazione dell'omicidio di Pierluigi Torregiani. In questo momento il mio pensiero va ai familiari delle vittime delle azioni di una persona cinica e spietata: "vi sono vicino, come tutti i lombardi che credono nella legalità". "La tensione delle ultime ore e il dovuto riserbo - aggiunge - possono lasciare spazio alla soddisfazione per aver raggiunto un risultato atteso 25 anni".

Cannabis libera, il disegno di legge M5s: "Consentire coltivazione domestica"
Infine è prevista anche dal punto di vista legale una differenziazione di pena tra droghe pesanti e droghe leggere . Storicamente non è mai stata registrata alcuna morte dovuta all'uso di derivati della canapa .

Il responsabile del Viminale ha infine concluso: "Siamo lavorando da ieri notte per fare in modo che Battisti arrivi il prima possibile in Italia per scontare la sua pena".Cesare Battisti è un "delinquente che non merita una comoda vita in spiaggia ma di finire i suoi giorni in galera", ha affermato il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini postando sui social una foto di Battisti sovrastata dalla scritta "la pacchia è finita".

Anche il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha reagito su Facebook: "Finalmente, giustizia è fatta" ha scritto in un lungo post. Dopo anni di latitanza, dice Salvini, "la pacchia è finita".

La svolta - riferiscono fonti del Viminale - è arrivata una settimana fa, quando Battisti è stato individuato con certezza in Bolivia.

Dopo l'evasione Battisti fugge in Francia, dove rimane quasi un anno e conosce la moglie. Battisti è stato fermato in strada, non era armato e non ha opposto resistenza. Il terrorista sarà presto portato in Brasile, da dove verrà probabilmente mandato in Italia.

Share