Migranti, in Italia bambini con mamme e papà. Scontro Malta-Salvini

Share

Matteo Salvini ed il governo maltese continuano sulla linea di tensione che caratterizza il dialogo tra i due paesi. Abbiamo fatto tanto in sei mesi e i due partiti al governo hanno il 60% della fiducia degli italiani, caso più unico che raro.

"Il governo di Malta invita il governo italiano a rivedere I suoi dati e astenersi dal ripeterle in futuro", dice perentorio. Si legge in una nota dell'esecutivo di La Valletta, in risposta alle affermazioni di Salvini su "presunti impegni di ridistribuzione volontaria non rispettati da parte degli stati dell'Ue", tra cui Malta.

Gli otto paesi che contribuiscono al ricollocamento sono, riferisce Muscat,"Germania, Francia, Portogallo, Irlanda, Romania, Lussemburgo, Olanda e Italia". I migranti saranno affidati alla Chiesa Valdese "senza oneri per lo Stato". Una frase che ha un significato semplice: se vuoi sapere chi entra in uno Stato via mare, devi esserci in mare. L'intesa è stata siglata a notte fonda. Terroristi che farebbero rimpiangere le polemiche e la bagarre politica sui migranti economici e sul "accettiamo solo donne e bambini".

Avvistato un drone, bloccate le partenze da Heathrow
Ma cos'è accaduto di preciso? L'aeroporto di Heathrow è il primo in Regno Unito per numero di passeggeri. Intanto, dopo uno stop di un'ora, sono regolarmente ripresi i voli da Heathrow .

E l'Italia? Numeri ufficiali non ce ne sono e palazzo Chigi si guarda bene dal comunicarli, ma è lo stesso Muscat a confermare che il nostro paese farà la sua parte. "D'ora in poi meglio incontrarsi prima che dopo, l'immigrazione la gestisce il ministro dell'Interno", è il senso del ragionamento. Io sono accusato di cattivismo, razzismo, fascismo, ma voglio bloccare il traffico degli scafisti. Per prima cosa, gli italiani non dovranno subire alcuna spesa per l'accoglienza e da qui l'aiuto della Chiesa Valdese; in secondo luogo si premerà perché sette paesi in Europa, a partire dalla Germania, accolgano 200 migranti sbarcati lo scorso anno in Italia, nel rispetto degli accordi presi. E' un Salvini "molto soddisfatto", stando a fonti della Lega. La bocciatura, spiegano, rischierebbe inoltre di provocare la 'ritorsione' dei francesi su Fincantieri. M5s spinge per varare le misure in Cdm venerdì ma la Lega non esclude che slittino alla prossima settimana.

Rimane aperto ancora in nodo Consob.

Share