Andy Murray si ritira dal tennis: "Troppo dolore all'anca"

Share

Andy Murray alza bandiera bianca. "Non posso continuare, questo potrebbe essere l'ultimo torneo".

È un Andy Murray visibilmente affranto quello che in conferenza stampa in vista degli Australian Open ha annunciato la fine della propria carriera. "Ho male sempre, anche a indossare un calzino".

Addio a Paoloni, megadirettore Fantozzi
Paolo Paolini , per il ruolo in Fantozzi , verrà sempre ricordato con questo appellativo, 'megagalattico'. E' nato in Svizzera il 24 luglio del 1929 e si è spento oggi, 9 gennaio 2019, a Roma.

"Ho troppo dolore, ho fatto di tutto in questi mesi per cercare di migliorare la situazione soprattutto mentalmente ma non ha portato a dei risultati". Dopo aver tentato una terapia conservativa nella seconda parte del 2017, Murray ha scelto la strada dell'intervento chirurgico lo scorso gennaio. Il dolore è forte e mi impedisce di giocare come so. "Durante l'off-season a dicembre ho parlato con il mio team e ho detto che non potevo continuare ad andare avanti così, che avevo bisogno di mettere un punto perché non potevo continuare senza avere alcuna idea su quando il dolore sarebbe cessato". "Ma non sono sicuro di riuscire a resistere ancora fino ad allora e quindi c'è una possibilità che gli Australian Open siano il mio ultimo torneo" ha spiegato lo scozzese. E' qualcosa che sto seriamente considerando, ovviamente però non ci sono garanzie. "Ma il motivo per cui sto prendendo in considerazione l'operazione", ha concluso, "non è quello di poter tornare al tennis professionistico ma semplicemente per avere una migliore qualità di vita".

Share