Addio a Paoloni, megadirettore Fantozzi

Share

Non si conoscono i motivi della sua scomparsa, al momento. Sul Web uno dei primi a dare l'addio a Paoloni è stato un suo amico e collega, Domenico Fortunato, che sulla sua pagina Facebook ha scritto: "Oggi ci ha lasciati Paolo Paoloni". E' nato in Svizzera il 24 luglio del 1929 e si è spento oggi, 9 gennaio 2019, a Roma.

Un direttore così Mega non l'ha mai avuto nessuna nazione. Paolo Paolini, per il ruolo in Fantozzi, verrà sempre ricordato con questo appellativo, 'megagalattico'. Ho visto tanti suoi spettacoli. Raggiunse il successo vestendo i panni del megadirettore galattico dell'azienda di Fantozzi, interpretando la figura di un uomo potente e inaccessibile, una figura quasi mitologica. Il suo personaggio divenne una vera macchietta e quella frase pronunciata nei suoi confronti da Paolo Villaggio un vero e proprio tormentone. Le commendie che ci hanno fatto ridere e sorridere.

Positivo all'antidoping a 90 anni. Grove perde il record del mondo
E, soprattutto, ha perso sia il titolo nazionale che il record stabilito nella gara in cui era il solo al via nella sua categoria. E' risultato positivo all'anti-doping.

Recentemente, ha recitato in due puntate della serie tv di Rai 1 'Don Matteo', andate in onda rispettivamente nel 2006 e nel 2011. Scoperto da Luciano Salce, che lo introdusse al mondo dello spettacolo nel 1968, ha recitato in alcuni dei film più prestigiosi del cinema nostrano, come 'Il marchese del grillo', 'In nome del popolo italiano', ' Vieni avanti cretino', 'Un borghese piccolo piccolo'. Nel 2018 era nel cast di Benedetta Follia di Carlo Verdone.

Share