Muore in ospedale Fernando Aiuti: pioniere della lotta all’Aids. Ipotesi suicidio

Share

Fernando Aiuti è entrato nelle case degli italiani soprattutto per un'azione rappresentativa che all'epoca fu di forte impatto: un bacio a una donna sieropositiva per far comprendere che non ci sono rischi di trasmissione della malattia con un contatto del genere.

Immunologo, pioniere della ricerca e della lotta all'Aids, è morto questa mattina Fernando Aiuti. Era nato a Urbino nel 1935.

Il pm di turno Laura Condemi si è recata al Gemelli per effettuare un sopralluogo. Ottantatré anni lo scienziato è caduto per le scale dell'ospedale Agostino Gemelli dove aveva lavorato fino allo scorso 20 dicembre.

Modello 730/2019: la bozza già presente online sul sito delle Entrate
Ma potranno essere inserite anche le detrazioni per le spese di assicurazione contro il verificarsi di eventi calamitosi . In primis, tornano ad essere detraibili gli abbonamenti al trasporto pubblico .

Volto noto anche dal punto di vista mediatico, divenne molto famoso per un suo gesto eclatante, avvenuto nel 1991. "La morte è sopravvenuta per le complicanze immediate di un trauma da caduta dalla rampa delle scale adiacente il reparto di degenza", si legge in una nota del Gemelli.

Aiuti era ricoverato nel reparto di Medicina Generale del Gemelli "per il trattamento di una grave cardiopatia ischemica da cui era da tempo affetto e che lo aveva gia' costretto ad altri ricoveri e a trattamenti anche invasivi". Più recentemente il quadro cardiologico si era aggravato evolvendo verso un franco scompenso cardiaco, in trattamento polifarmacologico. Laureato in medicina presso l'Università La Sapienza di Roma all'inizio degli anni Sessanta, Aiuti si batté per anni per evitare che i malati di AIDS fossero emarginati dalla società in Italia. Infatti, fece il giro del mondo una foto in cui durante un convegno in cui si discuteva di Aids baciò sulla bocca una ragazza sieropositiva, per supportare la tesi secondo la quale il virus non viene trasmesso per via orale. "Di lui porterò con me per sempre il suo coraggio".

Share