Afghanistan, crolla miniera d'oro: almeno 30 morti

Share

Almeno 30 persone sono rimaste uccise e sette ferite nel crollo di una miniera d'oro "non professionale" nel nord-est dell'Afghanistan. Secondo fonti ufficiali, residenti della zona avevano scavato un cunicolo profondo nel letto di un fiume per cercare oro, ma sono stati travolti dal crollo. "La gente stava usando una ruspa per scavare un grande buco nel letto del fiume quando il pozzo e' collassato, intrappolando decine di lavoratori", ha detto Raghi. Il governatorato ha fornito la cifra di 30 morti, ma un parlamentare locale parla di 40. Solamente pochi minatori sono riusciti a salvarsi e a chiamare immediatamente i soccorsi.

Tennis: Doha, Djokovic ko a sorpresa
E' stato soltanto il secondo successo per lo spagnolo, che in precedenza si era imposto nelle semifinali del Master 1000 di Shanghai nel 2016, a fronte di otto affermazioni del 31enne di Belgrado.

La causa del crollo non è chiara, ha detto il portavoce dell'Afp, Nik Mohammad Nazari, che ha sottolineato che le persone che stavano scavando non erano professionisti. "Abbiamo inviato una squadra di soccorso nell'area, ma gli abitanti dei villaggi hanno già iniziato a rimuovere i corpi dal luogo della tragedia" ha aggiunto. La miniera si trova nella provincia di Badakhshan, nel nord-est del Paese. La regione impoverita e' soggetta a frane, in particolare nei mesi piu' freddi, quando e' coperta da abbondanti nevicate. Molte delle quali sfruttate illegalmente, anche dai talebani. Ma la maggior parte dei minerali del paese rimane inutilizzata in quanto il conflitto e la mancanza di regolamentazione scoraggiano le imprese minerarie straniere dallo sfruttare le enormi riserve.

Share