Sea Watch, tensione nel Governo. Salvini: io non cambio idea

Share

"Due navi ai confini dell'Europa". Ma ad accogliere dovrebbe essere ancora una volta l'Italia. Il comunicato si chiude con un appello: "Chiediamo ai sindaci delle città d'Europa, alle realtà associative, ad ogni singola persona che crede in un futuro di giustizia e umanità di sostenere queste richieste e continuare a navigare insieme a noi", scrivono gli equipaggi di Sea-Watch e Mediterranea. "Non possiamo continuare a cedere a questo ricatto - ha scritto Di Maio su Fb - Ma per me nessun bambino con la sua mamma può continuare a stare in mare ostaggio dell'egoismo di tutti gli Stati europei". Il governo ha una sua collegialità, il premier batta un colpo e ci faccia sapere se siamo il Paese che fa morire i bambini in mezzo al mare. "Li accoglieremo. Siamo pronti ancora una volta a dare, come sempre, una lezione di umanità all'Europa intera". Questa Europa cosi' non va, la cambieremo con le prossime elezioni europee. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a Radio Crc, parlando della vicenda della Sea Watch, la nave che da giorni è nelle acque del Mediterraneo con 32 migranti a bordo.

"Stasera si festeggia il #Natale a bordo di #SeaWatch senza regali e alberi decorati ma con più di 17 nazionalità e aumento 3 religioni diverse". Il fatto che 49 persone, tra cui minori e ragazzi che stanno avendo problemi di salute, non siano fatte sbarcare rappresenta una sorta di specchietto per le allodole in favore dei cittadini e dell'elettorato del M5S e della Lega. Lo spazio in cui si trovano a convivere - sottolinea Hahn - e' molto ristretto perche' le condizioni climatiche non sono favorevoli e quindi devono raggrupparsi in piccoli ambienti.

A bordo delle due navi ci sono anche alcuni parlamentari tedeschi.

Fonti del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti riferiscono che "le navi Sea Watch 3 e Professor Albrecht Penck si trovano a poche centinaia di metri dalla costa maltese, in acque territoriali (non Sar) de La Valletta" e che "tutti i migranti stanno ricevendo viveri e ogni forma di assistenza, trovandosi a pochissima distanza proprio dal porto de La Valletta".

Sara Daniele, lettera al papà Pino Daniele: anniversario della morte
Questa la dedica della figlia Sara al padre Pino Daniele . "I say i sto ccà, a tristezza se ne va ". Spesso la gente mi chiede come si fa a gestire un lutto , la risposta è: non si fa, si va avanti.

È in mare ormai da due settimane la Sea Watch, la nave con a bordo 32 naufraghi salvati nelle acque del Mediterraneo negli scorsi giorni.

Significa piuttosto che, mentre persone che arrivano da altri Paesi continuano a raggiungere le coste italiane, il ministro dell'Interno ha deciso deliberatamente di negare l'ingresso a una parte minoritaria di queste stesse persone.

Alle loro spalle c'è la Libia, e non c'è niente come il loro sguardo che possa spiegare cosa si prova quando, anche solo per un'ora, la prua punta a sud, verso l'inferno che gli fa sembrare uno scherzo il voltastomaco provocato dal mal di mare. E di spingere Italia e Malta a fornire un porto sicuro alle persone a bordo.

Share