Congresso Usa, Nancy Pelosi arriva coi nipotini

Share

Oggi il congresso americano di maggioranza democratica ha votato lo speaker della Camera eleggendo Nancy Pelosi. All'appello, non hanno risposto una dozzina di deputati democratici. Un successo annunciato, che aveva voluto festeggiare già la sera prima nella sede dell'ambasciata italiana, ricordando con forte affetto le sue origini italiane. Come nuovo speaker della Camera, torna a giurare la deputata l'italo-americana Nancy Pelosi. La nostra nazione è in un momento storico. "Due mesi fa, il popolo americano ha parlato e ha chiesto una nuova alba". I repubblicani controllano il Senato, ma la Camera è tornata democratica.

Negli Stati Uniti si è insediato giovedì il 116° Congresso. In aula è stata affiancata dai nipoti. Se chiudiamo la porta ai nuovi americani, il nostro ruolo di leader nel mondo presto andrà perduto, ha detto citando una frase di Ronald Reagan.

Afghanistan, razzo contro il blindato italiano Lince
Tanto che secondo alcuni analisti, i lavori devono esser andati avanti per almeno un mese. Per il momento non c'è stata alcuna rivendicazione .

Più volte, la speaker ha fatto riferimento alla necessità di un approccio bipartisan: "Prenderemo in considerazione le idee valide, a prescindere da dove provengano. Con questo spirito, i democratici offriranno più tardi al Senato un provvedimento per riaprire il governo". "Tutto indica che un presidente può essere incriminato dopo che non è più presidente degli Stati Uniti". "Ma l'importante è rispettarci l'uno con l'altro e soprattutto rispettare la verità".

Con questi giuramenti comincia anche la seconda parte del mandato del Presidente Donald Trump, irta di insidie nella sua corsa per la rielezione nel 2020. Per la leader dem è necessario aspettare quanto emergerà dal rapporto di Muller, così da capire se ci sono i presupposti per avviare la procedura che potrebbe portare Donald Trump fuori dalla Casa Bianca. La proposta di legge, precedentemente approvata all'unanimità dal Senato, finanzierebbe il governo ai livelli attuali senza aggiungere fondi per costruire il Muro al confine con il Messico.

Share