Superclásico River-Boca, 'banderazo' e spettacolo: i tifosi argentini invadono Madrid

Share

Ricordiamo che il match d'andata si era chiuso sul 2-2.

Ci siamo, alle 20.30 River Plate e Boca Juniors si affronterannno al Santiago Bernabeu di Madrid, nella finale di ritorno della 59esima edizione della Copa Libertadores. Era la prima volta nella storia che due squadre argentine si trovavano di fronte in una finalissima di questa competizione. La partita non giocata al Monumental dopo l'attacco al bus del Boca si è trasformata in una brutta figura planetaria che in patria ha provocato polemiche a non finire e 'terremotì politici.

I giocatori e i tifosi del River posano con la Copa Libertadores vinta domenica al Bernabeu di Madrid
I giocatori e i tifosi del River posano con la Copa Libertadores vinta domenica al Bernabeu di Madrid

Nel frattempo è scattato l'allarme "barrabravas" in Spagna: le autorità del paese iberico hanno rispedito a casa Maxi Mazzarro, uno dei leader della barra del Boca sbarcato ieri sera a Madrid e bloccato all'aeroporto di Barajas; e la stessa sorte è toccata a un altro ultrà del Boca, Jonhatan Devoto. Lo pensano in molti, a Buenos Aires. Location anomala, ma non per questo meno calda: il Bernabeu sarà una bolgia, ma in queste ore lo sta diventando anche la capitale spagnola che è stata letteralmente invasa dai tifosi di River Plate e Boca Juniors. Ora però il ragazzo deve dimostrarlo sul palcoscenico che forse fin da gennaio diventerà la sua nuova casa. Ma non sono stati da meno i tifosi del Boca Juniors, che hanno aspettato la squadra sotto l'hotel in cui alloggia: attesa ed entusiasmo ripagati, perché i giocatori di Schelotto sono scesi a salutarli. "Non volevamo viaggiare in Europa, neanche il River lo voleva, ma adesso siamo qui e dobbiamo essere concentrati".

Corinaldo, la tragedia della discoteca: identificato minorenne che ha usato spray
E il concerto nella discoteca 'Lanterna Azzurra' di Corinaldo , in provincia di Ancona , è finito in tragedia . Daniele era il figlio di un dipendente comunale e giocava a calcio nella As Senigallia .

Share