Leonardo: "Ibrahimovic non arriverà, ecco perché. Fabregas? Ne abbiamo parlato"

Share

Abate è stata una sorpresa, sta facendo benissimo. Questo il motivo: "Aveva dato la sua parola ai Los Angeles Galaxy (sua attuale squadra ndr)". E' stata una partita difficile, combattuta, abbiamo avuto le nostre occasione.

E ora Macron cerca una via d'uscita dalla crisi dei gilet gialli
Questa parte del Paese, che non ha votato per Emmanuel Macron al primo turno, ha negli ultimi anni incassato due grandi sconfitte. E' ormai pacificamente riconosciuto che queste siano le maggiori proteste mai conosciute dalla Francia dai tempi del 1968.

Sui rinforzi a gennaio: "Stiamo parlando di una squadra al quarto posto". La proprietà ha voglia di fare ma ci sono dei paletti da rispettare. Sono diversi i giocatori monitorati oltre allo svedese. Dobbiamo aspettare per capire cosa si potrà fare. Il giocatore intanto è sempre sotto osservazione da Leonardo, il quale si dice comunque molto fiducioso per mandare in porto l'affare. Le opzioni ce le abbiamo, poi se riusciamo ad inserire un attaccante è meglio. Fosse per Mino Raiola, storico agente dell'attaccante - considerati anche gli ottimi rapporti con Leonardo e gli altri dirigenti rossoneri - Ibra potrebbe trasferirsi in Italia anche domani, ma stavolta sarebbe il diretto interessato ad avere più di un dubbio, nonostante l'affetto che nutre per il Milan e i suoi tifosi. Non c'è niente di certo, stiamo valutando tante cose. Noi siamo liberi, stiamo con Rino non perché lo abbiamo trovato qua, lo conosco da 20 anni. Vincere con lui in panchina sarebbe formidabile. "La nostra gestione è chiara".

Share