Milan, Gattuso: "Gli infortuni ci hanno compattato, ora voglio vedere il veleno"

Share

Così Rino Gattuso, allenatore del Milan, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Torino.

Higuain? Anche quando tutti pensavano che era arrabbiato, il cazzeggio in realtà non mancava mai. È un giocatore importante, non sarà mai un problema finché ci sarò io.

Omicidio Khashoggi: Turchia ordina l'arresto di due uomini saudito, Riad respinge estradizione
Ma, della tragica storia di Jamal Kashoggi , non sono ora in discussione le sue opere. Come si può facilmente evincere, quindi, gli interessi in ballo sono troppo alti.

Gattuso dovrebbe proporre un 4-4-2 con Cutrone e Higuain, che comporranno una coppia d'attacco ormai rodata e affiatata che non teme l'eventuale arrivo o meno di Ibrahimovic, con Calhanoglu e Suso esterni di centrocampo e il tandem Kessie-Bakayoko in mediana. Ci sono Leonardo, Maldini, Gazidis, e' una domanda da fare a loro. "Il gol è la conseguenza, viene da solo, deve aiutare la squadra e la squadra deve aiutare lui". Voglio vedere grande senso di appartenenza, grandissima voglia di stare qua, di lavorare e migliorarsi. Tornando alla difesa, come detto ancora Abate in mezzo, per Romagnoli è ancora presto quindi Zapata più che confermato, Calabria e Rodriguez sulle corsie di destra e di sinistra.

"Ho visto una grande Inter, una squadra che riesce a giocare un bellissimo calcio". La Juve è tosta, difficile, ieri è stata una bellissima partita. Gattuso nega di aver tifato ieri contro i nerazzurri che, battuti dalla Juventus, potrebbero ora essere avvicinati a una sola lunghezza dal suo Milan.

Share