CORRIERE - Ancelotti cambia idea: ripristinato il ritiro serale, ma con uno spacco!

Share

Il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport nella mattinata odierna. "Stiamo qua". Mi sono messo davanti ad una porta dello stadio e ho cominciato a piangere a dirotto.

L'attaccante del Napoli Dries Mertens (19 reti nelle ultime 16 gare di Serie A contro squadre neopromosse) ha realizzato quattro delle sue sei triplette (o poker) nel massimo campionato contro squadre che hanno giocato l'anno precedente in B. A Napoli rappresenta anche una rivalsa, una sorta di riscatto dal senso di abbandono che questa città ha legittimamente introiettato nei secoli.

"Di Napoli mi piacciono tante cose".

Questa squadra ha potenzialità enormi, lo abbiamo dimostrato nel girone di Champions League.

Toti: "In Liguria accise non aumentano"
Il commissario a sua insaputa pensi invece a usare bene le tante risorse che stiamo erogando per Genova . E' una misura che porta nelle casse della Protezione civile circa 7 milioni.

"Se tiferò Inter venerdì sera contro la Juve?". E' gente allegra, disponibile, aperta. Mi disse "Torniamo a casa" e io "Ma che torniamo a casa!" Fatto sta che i mal di pancia di Cavani, l'occhiolino strizzato al Napoli, non bastano perché De Laurentiis è stato chiaro, se non fa un passo indietro sull'ingaggio, sarà praticamente impossibile il suo ritorno. Mi sono visto tutti i gol.

"Io non voglio fare un discorso solo sul Napoli, ovviamente. Siamo cresciuti molto in personalità, convinzione, perché queste partite aiutano a crescere".

"Oggi no. Ho avuto la possibilità mesi orsono, ho parlato anche con la Figc. Per riuscire dobbiamo lavorare sempre a ritmo alto". Tanti i temi affrontati, a partire dalla lotta scudetto contro la Juventus: "La Juve è molto forte, molto continua, però inarrivabile no. Nella mia esperienza di calcio non ho ancora trovato squadre imbattibili". Credo che anche il presidente della Federazione sia sensibile a questo, gli arbitri sono sensibili, ci sono delle regole che gli organi competenti devono far rispettare.

Share