Al G20 tregua commerciale Usa-Cina: da gennaio no ai nuovi dazi

Share

Il presidente, secondo quanto ha riferito il Washington Post, avrebbe anche minacciato di estendere i dazi a tutte le importazioni statunitensi dalla Cina, relative ad altri 267 miliardi di dollari di beni.

La Cina - continua la Coldiretti - è la più grande consumatrice di soia che è costretta ad importare per utilizzarla nell'alimentazione del bestiame in forte espansione con i consumi di carne. Da questo negoziato, Trump vuole principalmente due cose: l'aumento immediato degli acquisti dei prodotti Usa da parte della Cina, soprattutto nel campo agroalimentare, energetico, ed industriale, per riequilibrare la bilancia commerciale; e poi una serie di cambiamenti strutturali delle relazioni.

Dal 2021 una terza Coppa europea
Questa competizione è nata dal dialogo in corso con i club attraverso l'European Club Association . Ci saranno più partite per più squadre, con più federazioni rappresentate nelle fasi a gironi.

La Puglia giovane e innovativa si afferma nella più importante business plan competition d'Italia: alla sedicesima edizione del Premio Nazionale per l'Innovazione, la protesi di mano "Adam's Hand" con il team BionIT Labs, nato con un finanziamento "PIN - Pugliesi Innovativi", si è aggiudicato il Premio Speciale G-Factor che consente di essere tra i dieci progetti del settore "life sciences innovation" che potranno accedere al nuovo incubatore-acceleratore promosso dalla Fondazione Golinelli di Bologna. La notizia è arrivata direttamente dalla Casa Bianca attraverso un tweet del presidente Trump. Nel frattempo la tv di stato cinese in lingua inglese aveva già riferito, ma senza dettagli, che "dazi addizionali non saranno imposti dopo il primo gennaio" prossimo e che i negoziati tra le due maggiori potenze mondiali "continueranno". Presenti, per gli Usa, anche il consigliere alla Sicurezza, John Bolton, il capo dello staff di Trump, John Kelly, e lo Us Trade Representative, Robert Lighthizer. Lo ha annunciato Wang Yi, consigliere di Stato e ministro degli Esteri cinese, in una conferenza stampa tenuta dopo il vertice tra i due leader a Buenos Aires, annunciando l'impegno tra le parti per la ripresa degli incontri bilaterali.

"Sono sicuro che, a un certo punto in futuro, il presidente" cinese "Xi ed io, con il presidente russo Putin, cominceremo a parlare di uno stop significativo a quella che è diventata una massiccia e incontrollabile corsa agli armamenti". Il presidente americano sottolinea come anche "una soluzione per la Corea del Nord è una grande cosa per la Cina e per tutti". "È stato un incontro meraviglioso e produttivo", sono le parole attribuite al presidente Usa, "con possibilità illimitate sia per gli Stati Uniti che per la Cina".

Share