Caso Regeni, deputato egiziano: "Anche noi sospendiamo i rapporti con l'Italia"

Share

Scoprire la verità sull'uccisione di Giulio Regeni è per l'Italia "un punto fermo", più importante dei "rapporti commerciali" con l'Egitto. Inoltre, ha aggiunto il deputato, "l'Italia ha bisogno dell'Egitto per tutta una serie di questioni urgenti, tra cui la gestione della crisi libica: lo dimostra anche la partecipazione del presidente Abdel Fattah al Sisi alla Conferenza di Palermo per la Libia".

Lo strappo definitivo è arrivato finalmente in questi giorni con il riemergere del caso Regeni, dove dapprima il Presidente della Camera (Roberto Fico) e successivamente l'intero Governo hanno avallato l'idea di Montecitorio di bloccare i rapporti con il Parlamento Egiziano dato lo stallo in questione.

Deutsche Bank: perquisiti sei uffici per sospetto riciclaggio
Il titolo soffre in Borsa, cedendo fino a quasi il 5% del suo valore, poi ha recuperato nel corso della seduta. Il sospetto e' pesante: riciclaggio di denaro sporco attraverso la creazione di societa' nei paradisi fiscali .

"Le notizie che sono emerse dagli ultimi incontri tra le due procure sono notizie molto deludenti rispetto alle rassicurazioni ricevute nei mesi scorsi: continueremo a lavorare". Il Parlamento egiziano, affermando di "rispettare i principi di imparzialità e trasparenza" della magistratura, rimarca di "attenersi alla sovranità della legge" e di "non voler influenzare né interferire nel lavoro delle autorità investigative", sottolineando che "le azioni unilaterali non sono nell'interesse dei due Paesi e non aiutano gli sforzi di rivelare la verità e attuare la giustizia". Così il vicepremier e titolare Mise Di Maio. "Abbiamo provato una strada e la stiamo ancora provando ma se questa tra strada non porta dei segnali dall'Egitto sull'individuazione del responsabile della morte di Giulio Regeni trarre le conclusioni non riguarda solo quell'argomento lì". "Tutto quello che si fa come aziende in Egitto riguarda il libero mercato, ma è chiaro ed evidente che in un quadro di relazioni che riguardano anche l'economia tutto risentirà delle mancate risposte sull'omicidio di Giulio Regeni", conclude Di Maio, rispondendo a una domanda specifica se le conseguenze potrebbero anche riguardare la presenza dell'Eni in Egitto.

Share