Inceneritori, Di Maio: "Sono vintage"

Share

Tutto a posto? Macché. E per farlo, più che i voti dell'industrioso nord che della Lega sono stati linfa vitale per anni, a Salvini serve il consenso da Roma in giù. "I rifiuti ovunque significano ricchezza, energia e acqua calda - replica a distanza alle dichiarazioni di Di Maio a Pomigliano il vicepremier Matteo Salvini - A Copenaghen inaugureranno un inceneritore con una pista da sci e una parete da arrampicata, altrove sono musei".

Arrivando nel capoluogo campano per le celebrazioni dei 45 anni della facoltà di Medicina e Chirurgia della Federico II, Fico ricorda "le lotte che sono state fatte" in questi anni e "l'avanzamento delle nuove tecnologie".

Rifiuti a Napoli, polemiche tra Di Maio e Salvini. La maggioranza si spacca?

Su rifiuti e inceneritori "non voglio un Paese che torni indietro". "Sono dispiaciuto di questa polemica sugli inceneritori - ha aggiunto - perchè si fonda su un tema che non essendo nel contratto di governo non si pone". Un risultato eccezionale, che fa ben sperare Salvini di avere il suo sogno di un governo libero da impedimenti e dalla spina nel fianco dei cinque stelle sempre più vicino alla realtà. Con la differenziata siamo al 50% e facendo una norma nella legge di bilancio in cui si dice che se produci meno immondizia paghi meno Tari vedrete che in pochi anni possiamo arrivare a percentuali in media Ue. Parla di chiudere inceneritori e discariche.

Salvini a questo progetto politico ha dedicato tutta la sua carriera: abbandonate le goliardate da leghista della prima ora - quel coro contro i napoletani che ormai gran parte dei suoi elettori sono pronti a perdonare come peccati di gioventù - il nuovo leader ha preso la Lega e l'ha smantellata, per ricostruirla non più come baluardo della follia federalista, ma come il più grande partito d'Italia. Lo spiega in un'intervista alla "Stampa" il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, sottolineando che i pentastellati "non usano la logica ma la pseudo ideologia, gli slogan e non il buonsenso. Chi dice sempre e solo dei "No" provoca roghi tossici e malattie". Sull'impianto di Borgoforte il nostro impegno non è mai cambiato e ne sono la dimostrazione i dubbi che abbiamo sollevato poco tempo fa sul progetto di collegare l'impianto alla rete di teleriscaldamento di Piacenza. Il manichino è stato subito dopo requisito dal servizio di sicurezza della Polizia di Stato che seguiva la manifestazione.

Manovra, Tria a Ue: 4,5 mld di flessibilità per dissesto...- rpt
Inoltre il governo "chiede l'applicazione della flessibilità per eventi eccezionali" , dopo le alluvioni dovute al maltempo delle ultime settimane.

Share