Salvini e il tema del piccolo Tancredi che finisce sui social

Share

Strette di mano, qualche applauso e una folla ha sempre accompagnato la permanenza del vicepremier che ha visitato alcuni stand delle case motociclistiche italiane. "Il mio idolo. Davanti a me c'era Salvini", scrive Manfredi. Era un uomo saggio, simpatico e gentile: il migliore.

Tancredi, ha poi spiegato che, come altri ragazzini, si era messo in fila per fare una foto con il vicepresidente del Consiglio. Matteo Salvini. Il bambino in questione l'ha scritto in un tema a scuola. Quando toccava a me ho preso il telefono di mia mamma e, insieme ai miei fratelli, sono andato a fare la foto. "Sul tema immigrazione e sicurezza la Lega non accetta lezioni del genere" - dichiara Oscar Aiello, che aggiunge: "Per noi della Lega l'unica differenza esistente è tra persona onesta e persona disonesta, indipendentemente dalla nazionalità o dal colore della pelle". "Ho ricevuto questo tema di un bimbo di 9 anni di Padova - ha scritto il numero uno del Viminale nonché segretario federale della Lega - Che cosa può darmi più forza ed energia di questo? L'emozione me l'hai donata tu, grazie Tancredi".

Adriana Lima, l'addio a Victoria's Secret è pieno di lacrime
Manca davvero poco alla sfilata più attesa dell'anno e le modelle sono impegnate per gli ultimi preparativi per lo show . Accanto a lei, la nuova generazione di super top: da Bella e Gigi Hadid a Kendall Jenner e Winnie Harlow .

"Le regole esistono per essere rispettate, soprattutto dall'Italia che negli ultimi anni ha beneficiato di tutti gli elementi di flessibilità che abbiamo aggiunto alla griglia di lettura economica del patto di stabilità": lo ha detto il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, in un'intervista oggi pomeriggio alla tv France 24. E neppure noi a leggere le sue parole. un temino in perfetto stile ventennio. Ha risposto così il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini a Eicma, ai giornalisti che gli hanno chiesto direttamente se il Tav si fa o si blocca. Il problema sono i suoi genitori, il problema è Salvini, il problema è la propaganda, il problema è il culto dell'immagine.

"Io sono sempre convinto che è un'opera cominciata è sempre meglio finirla". Quel che conta è che diano l'impressione di essere simpatici, gentili e saggi.

Share