Referendum Atac risultati | Chi ha vinto

Share

In altre parole sulla liberalizzazione di Atac, la municipalizzata oggi titolare servizio. Posto che documenteremo tutte le violazioni di cui avremo notizia, per utilizzarle già da domani in ogni sede opportuna, invitiamo l'Amministrazione a intervenire subito, già dai prossimi minuti, per evitare che si compia uno scempio senza precedenti dei diritti fondamentali dei cittadini. Il secondo quesito, invece, è il seguente: "Volete voi che Roma Capitale, fermi restando i servizi relativi al trasporto pubblico locale di superficie e sotterraneo ovvero su gomma e rotaia comunque affidati, favorisca e promuova altresì l'esercizio di trasporti collettivi non di linea in ambito locale a imprese operanti in concorrenza?" Proprio i Radicali nel pomeriggio avevano lanciato l'allarme sul caos ai seggi: "Ci arrivano numerose segnalazioni di fatti gravissimi che stanno impedendo a molti cittadini di esercitare regolarmente il loro diritto di voto". Investimenti pressoché a zero, manutenzioni con il contagocce, disservizi a iosa ogni ora del giorno.

Il referendum è promosso dai Radicali italiani e Radicali Roma e dal Comitato "Mobilitiamo Roma".

Come per le elezioni e i referendum nazionali bisogna presentarsi al seggio con un documento di identità e la tessera elettorale. Se dovessero vincere i sì, il Comune non sarà obbligato a mettere a gara il servizio del trasporto pubblico romano. Per questo, concludono i commissari, "desta preoccupazione che non sia stato ancora avviato l'iter, lungo e laborioso, per pervenire alla determinazione conclusiva riguardo al futuro assetto del trasporto pubblico a Roma, lasciando emergere una situazione di incertezza prospettica". È una società del comune di Roma. Nel dettaglio, nel caso del referendum consultivo il quorum è del 33%, ossia l'equivalente di circa 800.000 voti.

Natale con Deadpool: ecco il poster di Once Upon a Deadpool
Once Upon a Deadpool sarà nelle sale per 12 giorni e darà la possibilità a tutti i bambini di vedere la storia di Deadpool , vietata ad alcune fasce d'età in molti cinema.

Molte sono state le polemiche: i promotori dei quesiti hanno accusato il Sindaco Virginia Raggi di aver posticipato eccessivamente la data e di non aver dato alcuna pubblicità al referendum, e le stesse operazioni di voto sono state oggetto di recriminazioni. Nel dettaglio, tra i fautori del No troviamo Potere al Popolo, il sindacato Usb, la Cgil e altri comitati i quali ritengono il referendum Atac piuttosto ambiguo perché si pone come obiettivo quello di "sostituire un monopolio pubblico, patrimonio dei cittadini romani, con un monopolio privato che ha come interesse non quello di migliorare il servizio e la qualità del lavoro, bensì di fare profitti senza redistriburli nella comunità".

Per quanto riguarda i risultati delle schede, più del 74% ha dichiarato il suo favore alla messa a gara del trasporto pubblico.

Come anticipato si vota domenica 11 novembre 2018 nei seggi normalmente utilizzati per le competizioni elettorali. Ecco l'elenco completo con tutte le sezioni elettorali.

Share