Terrore a Melbourne, fa esplodere la sua auto e accoltella i passanti

Share

Diverse persone sono state accoltellate a Melbourne il 9 novembre 2018, secondo quanto riferito dalla polizia australiana, intervenuta sul posto.

Un ragazzo, che era in una libreria vicina, ha detto di aver sentito un forte rumore e di aver inseguito l'uomo armato di coltello.

Il fatto è avvenuto quando in Australia era pomeriggio, nel pieno centro della città, in una affollata Bourke Street, una delle vie più affollate di Melbourne.

Cina, gaffe di Di Maio Il presidente diventa "Ping"
La prima volta Di Maio lo ha fatto dal palco del Forum su Commercio e innovazione , di fronte a una platea di capi di Stato e imprenditori come Bill Gates e Jack Ma che invitava ad "investire sul futuro, sull'Italia".

La zona è stata chiusa degli agenti intervenuti dopo aver ricevuto una prima segnalazione intorno alle 16.20 (ora locale). Secondo alcune ricostruzioni il fuoco dentro al pick up dell'uomo sarebbe stato provocato da un ordigno esplosivo lanciato dallo stesso proprietario dentro il mezzo. Poi l'aggressione ai passanti.

L'assalitore ha poi accoltellato le prime persone che ha trovato nei pressi di un affollato centro direzionale. Le immagini delle telecamere di sicurezza della zona mostrano un uomo che si avvicina a un agente con in mano un coltello.

Ignote le motivazioni del gesto. L'intervento della polizia è stato rapido e l'aggressore è stato fermato. La polizia antiterrorismo è coinvolta ora nelle indagini anche se al momento non è chiaro se si sia trattato di un attacco terroristico. Da quanto trapela, inoltre, gli agenti non starebbero ricercando altri complici dell'attentato. Anche gli artificieri sono al lavoro per bonificare l'area.

Share