Midterm: exit poll Nbc su Trump, 54% elettori lo boccia

Share

Su certi temi è plausibile che si trovi un accordo (infrastrutture, sanità, tutela della classe media, per esempio) mentre su altri (immigrazione, deregolamentazione finanziaria, tagli alle tasse dei ricchi, diritti civili) non ci sono margini.

Di certo però la vera novità di questa campagna e di questa tornata elettorale è che il partito democratico ha compreso dopo la sconfitta della Clinton che se voleva essere competitivo doveva ripartire dalle donne e da tutta quella America maltrattata e umiliata dalle politiche trumpiane. Un numero record di donne è stato eletto quest'oggi al Congresso statunitense.

I risultati che arrivano dal Senato confermano che all'onda blu delle vittorie dei democratici i repubblicani al Senato rispondono con un muro rosso, con l'immagine che aveva usato nei giorni scorsi il vice presidente Mike Pence.

E' un'America profondamente divisa quella che esce dalle elezioni di midterm.

Ma il record delle elezioni di metà mandato di quest'anno è un vero e proprio successo.

Che sono stati "chiaramente respinti" al Senato "per la loro gestione dell'udienza Kavanaugh", ha proseguito Trump facendo riferimento al giudice Brett Kavanaugh, incaricato alla Corte suprema nonostante le accuse di aggressioni sessuali rivoltegli da varie donne. "Le donne stanno tenendo insieme la democrazia in un momento molto pericoloso". Con il 91% dei distretti scrutinati, risulta che 51.792.910 degli elettori hanno votato democratico, mentre 46.190.531 hanno votato repubblicano.

Secondo i primi sondaggi, il 64 per cento delle intervistate ha dichiarato di avere un'idea "sfavorevole" di Trump. È la più giovane rappresentante al Congresso della storia americana. "Sono nata in un quartiere in cui la zona in cui vivi determina il tuo destino...".

La sua vittoria è stata netta nel distretto del Bronx di New York ed è entrata nella storia: Alexandria Ocasio Cortez a soli 29 anni è la donna più giovane mai arrivata al Congresso.

Gattuso: "Il gol subito nel finale contro l'Inter è stato una mazzata"
La società sa quello che penso, se oggi è stato convocato è perché ci sono tanti infortunati, se c'è spazio va convocato. Domani giorno libero, poi inizieremo a pensare al Betis ", ha concluso Gattuso .

Alexandria Ocasio-Cortez aveva vinto a sorpresa le primarie dei democratici a New York per le elezioni di midterm, sconfiggendo uno dei nomi di punta del partito.

Quale futuro vede per il presidente Trump?

Stacey Abrams 44, scrittrice e avvocata, candidata dem in Georgia, stato ultra conservatore non ce l'ha fatta invece.

Elezioni midterm 2018 - Il 6 novembre 2018 negli Stati Uniti si sono tenute le elezioni di midterm, il voto di metà mandato. Lo stesso vale per una gran parte del resto dell'agenda legislativa del Partito Repubblicano e di Trump: dato che per entrare in vigore una legge dev'essere approvata nella stessa forma sia dalla Camera che dal Senato, il presidente Trump non può più fare progetti senza tenere conto l'opinione dei Democratici.

Elezioni Usa: i dem prendono la Camera, il Senato resta ai repubblicani.

La portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders ha ricalcato le parole del tyacoon, definendo "l'onda azzurra" dei democratici "una increspatura".

L'opinione più comune tra i Democratici è che Pelosi - che ha 78 anni, ha origini italiane, è stata la prima donna speaker della Camera e fa la deputata dal 1987, rieletta puntualmente ogni due anni nel suo collegio in California - sia molto brava a fare questo mestiere, ma sia in giro da troppo tempo e quindi la sua immagine pubblica sia compromessa e logora.

"C'è ancora una lunga strada da percorrere" ma la Casa Bianca valuta "positivamente la situazione attuale" ha aggiunto.

Share