Moto: in Malesia Dovizioso e Rins guidano le prime libere

Share

L'unico che non ha più nulla da chiedere alla prova del Motomondiale di domenica sulla pista malesiana di Sepang è Marc Marquez, che ha già in tasca il titolo di campione del mondo. Se la gara sarà bagnata, speriamo di riuscire a fare almeno un turno con le stesse condizioni. "Io sono venuto qui perché voglio provare a correre e non sai mai come vanno le cose finché non sali in sella alla moto, poi questa è una pista adatta alla Ducati e non mi piacerebbe chiudere con loro in questo modo anche se c'è sempre la gara finale di Valencia in cui si può fare bene, ma la situazione è difficile". Chi non si vuol perdere quindi le avventure di Valentino Rossi e compagni dovrà munirsi di decoder, o godersi l'offerta di SkyGo, app che permetterà agli abbonati di assistere a tutte le emozioni delle due ruote in streaming video su tablet, smartphone o pc.

Maverick Vinales ha chiuso la prima giornata di libere del Gran Premio della Malesia con il sesto tempo. La prima impressione è positiva, perché mi sono trovato bene nel giro secco ed anche il ritmo gara non è poi così male. Dobbiamo vedere come sarà il tempo. Stesso discorso che vale per Maverick Vinales, il quale tuttavia in Australia è riuscito a trovare la prima vittoria stagionale del team e adesso potrebbe dare l'assalto al terzo posto iridato proprio del compagno di squadra. L'ultimo esempio è stata naturalmente la caduta di Andrea Dovizioso a Motegi, tanto che è tornato in discussione il secondo posto ambito anche da Valentino Rossi, nonostante il Dottore in questo 2018 non sia ancora andato oltre un secondo e quattro terzi posti. Il pilota della Ducati si è ormai abituato all'idea di poter mettere le mani sul Mondiale e invita a "migliorarsi", perché "abbiamo mostrato progressi nella seconda parte della stagione, la conferma l'abbiamo avuta in Australia".

Firenze festeggia i 50 anni di Batistuta
Sono stato bene in giallorosso, ho passato due anni belli a Roma , i romani sanno che mi sento a casa a Firenze . Sono due giocatori diversi: " Leo partecipa molto di più al gioco e faccio fatica a metterli a confronto".

"Se avessi montato la gomma morbida, avrei potuto essere più vicino ai migliori, ma è chiaro che non sono competitivo".

Share