Tria, è Grande Depressione, fare deficit è responsabile

Share

Il premier Giuseppe Conte, rientrato circa un'ora fa dalla visita lampo a Delhi, riunisce a Palazzo Chigi il ministro dell'Economia Giovanni Tria, i ministri M5s Riccardo Fraccaro e Danilo Toninelli.

"Il deficit previsto non aumenterà anche in caso di minor impatto della Manovra sul PIL perché è basato sulla previsione di crescita tendenziale" - ha spiegato il Ministro riferendosi al deficit-PIL al 2,4% nel 2019 fissato dal Governo che ha portato Bruxelles a bocciare la legge di bilancio.

Serve "una spinta decisiva per uscire dall'incertezza", occorre dare "un segnale chiaro: dall'incertezza si esce crescendo come sistema economico e sociale". Dopo 10 anni e due recessioni siamo già oltre la Grande Depressione degli anni '30.

Strage nella Sinagoga, morti e feriti a Pittsburgh
La sparatoria avvenuta in una sinagoga di Pittsburgh ha causato undici morti e quattro feriti: una vera e propria strage . L'intero popolo di Israele piange insieme alle famiglie dei morti.

"I fondamentali economici - ha poi assicurato Tria - non giustificano questa crisi che stiamo attraversando e neanche lo spread, c'è ancora un elevato grado di fiducia delle famiglie e delle imprese e una buona competitività internazionale".

Chi ha in mano le leve del governo, e chi manovra quelle delle banche, sa che deve mantenere un equilibrio delicatissimo: deve riconoscere i rischi, in modo da cercare o chiedere ricette per scongiurarli, ma non può spaventare i risparmiatori, per evitare spirali di sfiducia. Per il titolare di via XX settembre, intervenuto alla Giornata Mondiale del Risparmio, sforare il deficit è necessario, nonché "sostenibile e responsabile".

Share