Il Brasile ha votato: Paese all’estrema destra

Share

Regimi conservatori, come quello attuale in Argentina, Cile, Colombia, Ecuador, eviteranno una identificazione troppo stretta con un regime giudicato fascista, ma certo non vi si opporranno, e crescerà la pressione sul Venezuela chavista. La Valle assicura che con Bolsonaro e' ormai tornato il sereno e, secondo alcuni media, come "ricompensa" la donna ha potuto presentarsi alla Camera lo scorso 7 ottobre, ma non e' stata eletta.

"Questa vittoria - afferma Desidera - fa svoltare a destra in modo sempre più netto l'intera America Latina".

In Brasile Jair Bolsonaro vince il secondo turno delle presidenziali brasiliane con il 55% dei voti contro il candidato del Partito dei Lavoratori Fernando Haddid.

Bolsonaro, ex militare, in quasi vent'anni di esperienza politica ha militato tra le fila di otto diversi partiti. Oltre al presidente, dovevano essere eletti i governatori di 13 regioni e la destra ha vinto anche qui, eleggendone 12 su 13. Fernando Haddad ha fatto una campagna più che dignitosa, appellandosi alla coscienza democratica dei brasiliani.

Non si tratta quindi, di una questione di destra o sinistra, ma del rigetto complessivo della "vecchia politica".

Serie A, furia Mazzarri: "Stanco dell'arroganza del potere arbitrale"
Questi signori arbitri fanno quello che vogliono, e questo non è più accettabile: a me non piace l'arroganza del potere. Mi dà fastidio l'atteggiamento contro un professionista. " Già a Bologna c'era un rigore netto, a me non va più".

Quel che gli intellettuali verde-oro temevano si è avverato. Vincerà alla grande, stando ai sondaggi, anche perché dall'altra parte Haddad - scialba sigura della sinistra brasiliana - non ha convinto neanche il proprio elettorato. Il figlio di Bolsonaro, Eduardo, gli ha risposto prontamente: "Il regalo è in arrivo!".

La promessa del "cambiamento" è stata più forte di qualunque strategia elettorale ed economica. Le congratulazioni del leader statunitense, Donald Trump - di cui il futuro presidente brasiliano è un fiero sostenitore - sono arrivate per telefono.

"Cambierò il destino del Paese", ha detto il nuovo presidente dopo la conferma della sua vittoria.

Ex capitano dell'esercito, 63 anni, con alle spalle una lunga serie di dichiarazioni omofobe e misogine, Bolsonaro è stato soprannominato "il Trump brasiliano"; il suo slogan in campagna elettorale era "Il Brasile e Dio al di sopra di tutto".

Anche in #Brasile i cittadini hanno mandato a casa la sinistra! Misurate le congratulazioni del presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron: "La Francia e il Brasile hanno una partnership strategica attorno a valori comuni di rispetto e di promozione dei principi democratici. è nel rispetto di questi valori che la Francia auspica di proseguire la sua cooperazione con il Brasile", si legge in un comunicato dell'Eliseo. Ha inoltre promesso che sradicherà la corruzione, fermerà l'attuale ondata di crimini violenti, e che governerà in accordo con la Bibbia e la Costituzione della nazione.

Share