IBM, siglato l'accordo da 34 mld USD per acquisire Red Hat

Share

Per 34 miliardi di dollari, vale a dire 190 dollari per azione, IBM acquista Red Hat in una operazione che non solo rappresenta l'acquisizione più importante - in termini economici - di questo 2018, ma soprattutto sembra destinata a cambiare gli equilibri nel mercato del cloud.

Red Hat ha iniziato 25 anni fa come produttore di una particolare distribuzione di Linux, il sistema operativo open source che viene comunemente utilizzato nei server che alimentano i data center aziendali. "Cambia tutto ciò che riguarda il mercato del cloud", Ginni Rometty, IBM Chairman, Presidente e Chief Executive Officer ha detto in un comunicato.

"IBM diventerà il fornitore numero uno nei servizi hybrid cloud, offrendo alle compagnie l'unica soluzione cloud aperta che garantirà il pieno valore del cloud per i loro affari". "Unendo le forze con IBM avremo portata, risorse e capacità maggiori per accelerare l'impatto dell'open source come base per la trasformazione digitale e portare Red Hat a un pubblico ancora più ampio, il tutto preservando la nostra cultura unica e l'impegno costante verso l'innovazione open source". Il pagamento avverrà cash e non tramite scambio di azioni e Ibm dovrà indebitarsi, anche se non ha spiegato nel dettaglio come farà.

Fedez e Chiara Ferragni choc: ‘Vogliono toglierci la custodia di nostro figlio…
Fedez aveva deciso di chiudere il suo profilo Instagram dopo quanto accaduto, ma dopo pochi giorni lo ha riaperto. Per questa festa al supermercato si è scatenato un caso di stato.

Jim Whitehurst, AD di Red Hat ha fatto sapere che a livello organizzativo, le due realtà rimarranno disgiunte, per garantire la necessaria autonomia e la continua collaborazione con fornitori terzi, come per esempio Alibaba, Amazon e Google.

I consigli di amministrazione di Ibm e Red Hat hanno già dato il via libera all'accordo, ma si attende il voto degli azionisti di Red Hat e degli organi regolatori.

Rometty ha dichiarato a Bloomberg che l'acquisizione ha come obiettivo la crescita di fatturato e non la creazione di sinergie. Tuttavia, pare che l'acquisizione debba chiudersi entro la metà del prossimo anno. Secondo Dave Bartoletti, vice president e principal analyst di Forrester, la mossa IBM è in linea con le scelte fatte su Linux e l'open source molto prima dei concorrenti: "Red Hat è l'azienda di maggior successo focalizzata su Linux e il middleware open source".

Share