Rischio salmonella: ritirata gelatina in fogli di un noto marchio

Share

La Cameo, distaccamento italiano della società alimentare del gruppo tedesco Dr. Oetker, ha disposto il ritiro a titolo precauzionale [VIDEO] della sua gelatina in fogli.

L'azienda, di conseguenza, ha inviato i clienti che hanno comprato confezioni di gelatina Paneangeli con data di scadenza fissata al 5 giugno 2021, a riportarle presso i punti vendita in cui è stato effettuato l'acquisto.

Salmonella, ritirato lotto Gelatina in fogli Paneangeli: rischio contaminazione microbiologica.

Serie A, maltempo sull’Italia: rischio rinvio per Lazio-Inter e Genoa-Udinese
Siamo in grado di sopperire la doppia fatica derby-Barcellona a livello psicofisico, la squadra ha forza caratteriale. Come sta? Ricomincia a correre tra oggi e domani, vediamo come risponderà la reazione del piede sul terreno.

Cameo ha richiamato, in via precauzionale e volontaria, un lotto di gelatina in fogli Paneangeli, per una possibile contaminazione da salmonella. La segnalazione arriva da Auchan, Bennet, Carrefour, Coop, Simply Tirreno e Unicoop.

L'azienda specializzata in preparati per torte e dessert ha comunicato che, nel pieno rispetto dei consumatori e dei partner commerciali, il ritiro in via precauzionale del prodotto è stato deciso perché, trattandosi di una "potenziale contaminazione microbiologica", i tempi per i dovuti accertamenti sono piuttosto lunghi. Ci scusiamo con tutti i nostri consumatori per il disagio arrecato e desideriamo rassicurarvi in merito al fatto che non sono mai stati riscontrati problemi di salute legati al consumo di questo prodotto, sul mercato da oltre 30 anni, e nello specifico sul lotto in questione in vendita da luglio 2018. Per informazioni rivolgersi al Servizio Consumatori PANEANGELI 800-211291 (lun-ven 8.30-18.30 sab 9.00-13.00) www.paneangeli.it/contatti. Infine, dopo essersi scusata con i clienti, ha sottolineato che tutti gli altri prodotti Paneangeli sono sicuri e possono essere consumati regolarmente. La gravità dei sintomi può variare da semplici disturbi - come febbre, dolore addominale, nausea, vomito e diarrea - fino a forme cliniche più gravi (batteriemie o infezioni a carico di polmoni e meningi) che si verificano soprattutto in soggetti fragili.

Share