Riforma pensioni: nessun ripensamento su Quota 100 da parte del Governo

Share

Quota 100 avrà 4 finestre trimestrali per accedervi. È serena ma combattiva come sempre Elsa Fornero, invitata a Padova dal Dipartimento di Scienze economiche e aziendali 'Marco Fanno' a parlare del suo ultimo libro: Chi ha paura delle riforme. Ma in che modo la Quota 100 potrebbe allungare ancora i tempi per il pagamento della buonuscita dei dipendenti pubblici? Per "quota 100" si intende la somma dell'età del soggetto e degli anni di contributi, stando alle informazioni anagrafiche: per il 2019 questa combinazione dovrebbe essere perlopiù inquadrata nel rapporto 62-38, ovvero 62 anni di età e 38 anni di contributi. Tuttavia, non c'è niente di particolare da temere, semplicemente perché fino al 2019 non si può ancora dichiarare niente, dato che entrerà in vigore la nuova Legge di Bilancio 2019 che sconvolgerà la riforma Fornero e, quasi di conseguenza, le leggi emanate finora in quanto a pensioni e pensionamenti. Ecco perché. La Riforma Fornero, oltre ad "aver ridotto la crescita del Pil" nei primi anni dalla sua introduzione nel 2011, "ha determinato" altri "problemi nel breve periodo", tra cui il rallentamento "del naturale turn over" generazionale. E poi il ministro dell'economia Giovanni Tria non ha escluso modifiche "se si dovesse verificare una crisi come quella del 2008". Si parla di penalità che vanno dal 5 al 20% e ci si lascia ad una serie di commenti che lascerebbero intuire che aderire alla novità non sarebbe conveniente.

"Pensioni, l'ho detto per tanti anni, finalmente posso farlo: la legge infame la stiamo abbattendo". Non riusciamo a fare tutto e subito, ma il nostro obiettivo e' sempre quello: il diritto alla pensione e alla vita e' sacrosanto! Le finestre di uscita di quota 100 saranno quattro. Per questo si presume sarà messo a punto uno strumento di simulazione sulla piattaforma INPS non appena sarnno definiti in dettaglio i meccanismi che saranno applicati per il calcolo della pensione anticipata. Il requisito dei 38 anni di versamenti resta fermo nel caso si abbiano età superiori. Quindi a 63, 64, 65 e 66 anni d'età la quota diventa rispettivamente 101 (63+38), 102, 103 e 104. Chi maturerà i requisiti fra il primo aprile e il 30 giugno incasserà l'assegno a luglio, e così via.

Midollo, serve donatore per salvare Alessandro: sabato incontro a Napoli
Sulla pagina Facebook è stato postato anche un video che spiega bene chi e dove si può fare la donazione di midollo . Chiede aiuto per il piccolo di casa, Alessandro Maria , un anno e mezzo.

Sempre in tema di pensioni per le donne si proroga 'Opzione Donna', che permette alle lavoratrici con 58 anni, se dipendenti, o 59 anni, se autonome, e 35 anni di contributi, di andare in pensione.

Share