Bocelli presenta "Sì": "Il mio pop abbraccia il mondo"

Share

Per la presentazione di Sì, il nuovo album di Andrea Bocelli composto da 16 inediti che esce il prossimo 26 ottobre, il tenore si è esibito in un emozionante duetto con il figlio Matteo.

Si tratta di un disco che contiene 12 canzoni e 4 bonus track, che esprimono e raccontano tanti valori importanti per il tenore e che spaziano dall'amore all'amicizia, sino alla fede religiosa, la famiglia e la speranza. Con oltre 85 milioni di copie vendute in tutto il mondo, Bocelli sì dice contento per quello che ha fatto e mantiene il suo inguaribile ottimismo.

"Sì" è stato registrato nella casa di Andrea Bocelli a Forte dei Marmi e porta la firma del grande Bob Ezrin, storico produttore dei Pink Floyd, di Lou Reed e di Alice Cooper. "Mi sento un po' sconvolto", ha aggiunto.

"Per non arrivare in ritardo ho preso l'elicottero, ma abbiamo incontrato una nebbia pericolosa".

Alluvione Francia: le inondazioni provocano 5 morti a Carcassonne
Per le autorità sono circa una quindicina di comuni a nord del fiume che vivono in una situazione di criticità. A Carcassonne i temporali hanno provocato l'interruzione di molte strade .

Andrea Bocelli, il tenore famoso in Italia e in tutto il mondo, torna sulle scene discografiche a distanza di 14 anni dall'ultimo album.

Interrogato a proposito di un eventuale partecipazione in coppia, come super ospiti, al Festival di Sanremo, Bocelli senior non si è però sbilanciato: "Sono sempre stato abituato a pensare agli impegni imminenti e per Sanremo manca ancora molto tempo". "La fondazione che porta il mio nome ha ideato il progetto di questo coro di 60 bambini haitiani dai 9 ai 15 anni molto vulnerabili che, grazie alla musica, hanno avuto la possibilità di uscire dalla violenza e dalla povertà e, a due anni dalla nascita, l'ho voluto con me per dare colore e voce a due brani dell'album".

"Ho scelto più le canzoni che gli autori - ha ribadito - Metto da parte le amicizie scegliendo le canzoni belle, di cui mi sono innamorato al primo ascolto, come "Ali di libertà" di Davide Esposito, "Un'anima" di Marco Guazzone, "If only (Qualcosa più dell'oro)" scritta con Francesco Sartori da Lucio Quarantotto prima della sua tragica scomparsa, fino a "Vivo" di Riccardo Del Turco, sì proprio l'interprete di "Luglio" e gli dissi che questa è la mia storia".

Share