È morto Paul Allen, il co-fondatore di Microsoft aveva 65 anni

Share

Lutto in casa Microsoft. La lotta tra il tumore e Paul Allen andava avanti da moltissimi anni. Il co-fondatore di Microsoft è morto a Seattle all'età di 65 anni per complicazioni legate a un linfoma non-Hodgkin, lo stesso tipo di cancro che aveva sconfitto nel 2009. Allen ha tenuto testa a un linfoma non Hodgkin per più di 35 anni, tumore che non gli ha dato modo di restare ancorato all'azienda con continuità, dovendosene allontanare per curarsi, ed è deceduto il 15 ottobre.

Nel 1975 insieme a Gates, che aveva conosciuto alla Lakeside School - una scuola privata -, aveva creato la Microsoft, diventata poi la "regina" nel settore della tecnologia. "Il mio cuore è spezzato per la morte del mio caro amico".

Mihajlovic: "Spero in un pareggio nel derby. Stufo dell’Italia"
Dopo la brevissima, ma traumatica, esperienza allo Sporting Lisbona , Sinisa Mihajlovic è pronto a rimettersi in gioco. Adesso arrivano due squadre dello stesso livello, spero che sarà una bella gara con un San Siro pieno.

Noto per la sua filantropia, il pioniere del personal computing ha donato 30 milioni di dollari alla città di Seattle per costruire un complesso adibito a struttura di ricovero per 94 famiglie senzatetto o con basso salario. nel 2010 ha anche firmato il Giving Pledge, impegnandosi a donare più di metà della propria fortuna: un patrimonio netto di circa 20 miliardi di dollari. Ho imparato molto da lui e i suoi ideali continueranno a ispirare me e tutti noi in Microsoft. Ha incanalato il suo intelletto e la sua compassione in un secondo atto incentrato sul miglioramento della vita delle persone e sul rafforzamento delle comunità a Seattle e in tutto il mondo. Amava dire: 'se hai il potenziale per fare bene, allora dovresti farlo'. È stato generoso nel concedere il suo tempo e il suo lavoro alla commissione, e la sua esperienza ha aiutato a gettare le basi per la crescita internazionale della lega e nell'abbracciare le nuove tecnologie. Purtroppo la malattia che oggi ha posto fine alla sua vita venne diagnosticata già nel lontano 1983, cosa che lo costrinse ad abbandonare Microsoft per un lungo periodo. Aveva lasciato definitivamente la guida della compagnia nel 2000 ma era rimasto nel ruolo di consulente.

Share