Capello: "Roma? Magari come consulente. Napoli? Non mi ha mai chiamato"

Share

"Questa squadra è tecnicamente molto valida, ma non dimentichiamo che la Polonia mi è sembrata un pò dimessa".

Aida Nizar attacca Fabrizio Corona: "Fai schifo"
Ma a prendere la decisione definitiva sarebbe stata proprio Silvia , spaventata dai comportamenti aggressivi dell'ex fidanzato. Proprio questo sarebbe stato il motivo per cui Fabrizio avrebbe gettato fuori di casa gli scatoloni della Provvedi.

GATTUSO E' L'UOMO GIUSTO PER IL MILAN - Uno sguardo particolare a una squadra che gli sta particolarmente a cuore, il Milan: "Ha ancora bisogna di qualcosa per salire ai livelli della Juventus ma Gattuso è il tecnico giusto: ha creato mentalità di gruppo e ha dato un gioco alla squadra". "Va dato merito ad Ancelotti, è riuscito a rivoluzionare la testa dei giocatori che ormai sapevano fare solo un compito". Per Capello "le scelte di Mancini hanno dato i frutti sperati". "Gli allenatori devono avere più coraggio a mettere in campo i giovani italiani, perché ce ne sono di bravi". Lo può perdere solo la Juve che ha dato dimostrazione di forza, quasi di superbia nei confronti degli avversari. "Non mi ha mai chiamato, non sono mai stato interpellato dal Napoli". "Poi ci sono Leonardo e Maldini, parte importante di questo progetto". Mourinho non riesce ad ingranare perché ha una buona squadra ma non dei fenomeni. "Alle volte Rino forse esagera a voler giocare la palla con Donnarumma, ma a me piace molto come giocano il rossoneri". L'ex tecnico di Milan e Real Madrid, intervenuto a Radio anch'io sport, ha promosso a pieni voti la Nazionale di Mancini e si è sbilanciato in un paragone illustre: "Il centrocampo mi è piaciuto molto, Barella dà il cambio di ritmo, è tecnico con Jorginho e Verratti ma Barella dà quantità e qualità, rientra e aiuta la squadra. mi ricorda Tardelli a livello dinamico". Sul derby in programma nel prossimo weekend, Capello aggiunge. Quando difende, però, ha qualche difficoltà, concede sempre qualcosa agli avversari e davanti a gente come Icardi e Perisic può essere pericoloso. Io ho sempre giocato con due punte, il Milan è cresciuto molto ha ottimi giocatori e se la gioca alla pari con l'Inter. "Il Monza in tre anni arriverà alla Serie A, conoscendo il presidente Berlusconi, Adriano Galliani e la loro capacità". Mi piacciono molto entrambi i centravanti, ma sono da sempre un fan di Icardi: è il classico giocatore da area di rigore, che 'sente' il gol e sa muoversi. "Magari potrei tornare per una consulenza.". L'ho letto, è molto simpatico. "Dovrebbe esserci qualche correzione (ride, ndr)". E' vero che sono entrato in camera di Totti urlando 'dove sono le ragazze'? "A me piace Patrick, è dinamico e va davanti la porta, ciò che un po' è mancato ieri".

Share