Napoli, esponente di estrema destra aggredisce Jorit. Bertini: "Episodio di squadrismo fascista"

Share

Jorit, street artist napoletano, dopo il suo arresto a Betlemme - e il conseguente rilascio - è protagonista di una nuova disavventura.

F1, Hamilton difende Vettel: "Merita più rispetto da parte dei media"
Non lo ha fermato neppure la penalità di 5 secondi inflitta dopo aver causato un contatto di gara con Raikkonen . Lì non siamo finiti fuori pista, ma lo toccai sul fianco della vettura e fui penalizzato.

Aggredito mentre stava realizzando un dipinto con i volti di Ilaria Cucchi e di Sandro Pertini nel quartiere dell'Arenella, a Napoli: vittima lo street artist Jorit. Stavolta il murales aveva un obiettivo diverso, maggiormente sociale visto che stava coinvolgendo i ragazzi di alcune scuole del territorio. Il responsabile dell'aggressione sarebbe Pietro Lauro, esponente di estrema destra vicino a Casapound e Avanguardia nazionale e consigliere della V Municipalità di Napoli. Sul posto si materializza Lauro, e il video pubblicato su Youtube è eloquente: "Te ne devi andare da qua, altrimenti abbuschi tu e tutti quanti". Lauro si è avvicinato minaccioso allo street artist, intimandogli di sospendere subito la realizzazione dell'opera, minacciandolo ed entrando quasi in contatto fisico con lui: il peggio è stato evitato soltanto da alcuni dei presenti, che si sono frapposti tra il consigliere e l'artista. Netta la condanna degli attivisti della cooperativa sociale che sta seguendo il progetto. "La struttura è un bene che è stato abbandonato per venti anni e che diventerà la Casa della Socialità, per i bisogni sociali del quartiere - ha spiegato il presidente Danilo Tuccillo - Qualcuno ha voluto manifestare a proprio modo il proprio disaccordo, non so su cosa poi". Purtroppo, e chiedo scusa a tutti i miei amici e a chi mi sostiene quotidianamente, mi sono lasciato tradire dalla emotività e da cieca passione, trasmettendo una personalità intollerante.

Share