Riuscito l'atterraggio d'emergenza della navicella Soyuz: salvi gli astronauti

Share

Fallito il lancio della navetta russa Soyuz che portava alla Stazione Spaziale Internazionale il russo Alexey Ovchinin e l'americano Nick Hague.

Sono vivi i due membri dell'equipaggio della Soyuz MS-10 che ha avuto un problema di motore subito dopo il decollo dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan avvenuto alle 10.40 ora italiana.

"Durante la fase di separazione - sostiene la fonte - una valvola di separazione di uno dei booster laterali del primo stadio non si è aperta", e il booster laterale guasto ha colpito il booster centrale del razzo. La NASA, da cui si poteva seguire l'evento in diretta, riferisce di un rientro sulla Terra tramite una discesa balistica, con un angolo di atterraggio più netto rispetto al normale. L'agenzia spaziale russa Roscosmos sta formando una commissione d'indagine per individuare le cause dell'anomalia che ha portato alla necessità di effettuare il rientro d'emergenza. L'equipaggio ha avvertito la parziale assenza di peso e poi nuovamente un'accelerazione non prevista.

Salvini gela Fazio: 'Ha uno stipendio troppo alto, da lui non vado'
Un duro attacco, ma non il primo di Matteo Salvini , che ha lanciato critiche a Fabio Fazio già durante la campagna elettorale. E Salvini aveva replicato: "Mancava solo lui all'appello..."

A pochi minuti dal lancio del veicolo spaziale è stato rilevato un problema a uno dei propulsori.

Le capsule Soyuz possiedono due diversi sistemi di emergenza in caso di problemi od avarie al momento del lancio o nel periodo immediatamente successivo, in grado di assicurare il rientro della capsula in sicurezza. Secondo le fonti, la comunicazione con l'equipaggio non si è mai interrotta.

Share