Il vecchio scontrino fiscale va in pensione: arriva quello elettronico

Share

Nella bozza del testo del decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019 sono contenute le date per l'avvio dei relativi obblighi.

Dovremo attendere ancora qualche mese, perché l'introduzione dell'obbligo di invio scontrino fiscale elettronico scatterà solo dal prossimo luglio 2019 e soltanto per i contribuenti con un volume d'affari superiore a 400 mila euro. Le norme sono contenute in una bozza, con alcuni articoli definiti ed altri solo abbozzati nel titolo: tra quest'ultimi anche la proroga del prestito Alitalia, il fondo per ristoro dei risparmiatori l'estensione dei gruppi Iva ai gruppi bancari.

In programma infine anche la "rottamazione Ter" delle cartelle che consente il pagamento del debito fiscale pendente dal gennaio 2000, senza sanzioni e more, dilazionato fino al 2024. Potrà usufruire della nuova operazione anche chi ha aderito alla precedente rottamazione e pagherà l'ultima rata di novembre 2018, nonché i contribuenti colpiti dai sismi dell'Italia centrale degli anni 2016-17.

Marquez mette il sigillo anche in Thailandia
Magari non riesce a imitare proprio tutto del rivale, perché poi le differenze ci sono. Per me e il mio stile la nuova distribuzione dei pesi è stata utile.

Ci sarà dunque la tanto sbandierata possibilità di fare pace con il fisco per le liti tributarie di ogni grado e giudizio. Il primo versamento è previsto per il 31 luglio 2019, poi due rate annuale per 5 anni una a luglio e l'altra novembre. Le novità sono inserite nella bozza del decreto fiscale, collegato alla manovra che il governo si appresta a varare, visionata dall'Ansa.

L'obbligo di fattura elettronica per la maggior parte delle transazioni rimane dal primo gennaio 2019. Per adattamento si intende l'acquisto di un registratore telematico che verrà scontato del 50% al momento dell'esecuzione dell'adeguamento in compensazione attraverso il modello F24. "Per 'fare pace' sarà necessario fare domanda entro il 16 maggio e pagare cinque rate trimestrali nel 2019-20". Per prendere parte alla lotteria, occorrerà inserire, previa richiesta, il codice fiscale dell'acquirente con il quale poter di fatto partecipare all'estrazione dei premi dopo l'acquisto di beni o servizi.

Nello specifico il nuovo scontrino elettronico sarà obbligatorio da luglio 2019.

Share