F1, Hamilton difende Vettel: "Merita più rispetto da parte dei media"

Share

Vola Lewis Hamilton nelle prove libere del gp del Giappone.

La prima riflessione riguarda, purtroppo, l'addio di Sergio Marchionne, figura di riferimento fondamentale per gli equilibri interni della scuderia, ora in piena crisi a livello dirigenziale e di management. Certo, matematicamente non è ancora vero perché nel prossimo Gran Premio di Austin se Lewis vince e Vettel arriva secondo il mondiale rimane aperto -per così dire- ma la vera domanda è: Sebastian Vettel arriverà almeno secondo?

Ha detto ieri a conclusione delle prim+e due libere: Ll'importante è fare bene domani, sono contento per come è andata oggi. Motivo del disastro delle qualifiche: una sbagliata interpretazione del meteo che ha fatto sì che, di comune accordo tra piloti e muretto box, i due Cavallini scendessero in pista con le gomme intermedie nonostante la pista fosse ancora abbastanza asciutta.

Rossi: "Marquez può battere i miei record? Non mi preoccupo"
Il pilota della Yamaha ha parlato soprattutto della rivalità con lo spagnolo Marc Marquez . Ognuno ha la sua opinione, potrei dire Giacomo Agostini, Mike Hailwood.

Scongiurata la minaccia rossa, in gara Verstappen si è lanciato all'inseguimento delle due Mercedes e, quando la Freccia d'Argento di Valtteri Bottas ha mostrato segnali di debolezza, non ha esitato ad abbassare vistosamente il proprio ritmo.

Ottima e sorprendente qualifica per le due Toro Rosso, equipaggiate con i motori Honda, le due monoposto di Faenza, hanno onorato degnamente con il sesto posto di Hartley ed il settimo di Gasly, la gara di casa del loro motorista. Non lo ha fermato neppure la penalità di 5 secondi inflitta dopo aver causato un contatto di gara con Raikkonen. Sul podio anche Bottas.

LA VERSIONE DI SEB Sebastian Vettel, in tutta risposta, si prende le sue parti di responsabilità in maniera tacita, ovvero non attaccando platealmente il rivale, però fa notare che non è del tutto vero quanto affermato da Verstappen, ossia che gli abbia lasciato sufficiente spazio.: "Lo spazio era lì, altrimenti non ci avrei provato, ma lui appena si rende conto che qualcuno è vicino, cerca, a mio parere, di spingere quando non si dovrebbe più farlo". Lì non siamo finiti fuori pista, ma lo toccai sul fianco della vettura e fui penalizzato.

Share