Nobel per la pace a medico congolese Mukwege e testimone Yazida Murad

Share

Il medico africano Denis Mukwege si è impegnato per almeno due decenni in favore delle vittime delle violenze sessuali.

"Mukwege - aggiunge l'Accademia svedese - è un medico che ha trascorso gran parte della sua vita aiutando le vittime delle violenze sessuali nella Repubblica democratica del Congo". Ha raccontato le sofferenze in prima persona come prigioniera nelle mani dei jihadisti. Esperienza che ha convinto nel 2014 il Parlamento europeo ad attribuirgli il Premio Sakharov per la libertà di pensiero.

"Il coraggio e la resilienza di Denis Mukwege e Nadia Murad, nella loro lotta per i valori umani comuni, meritano pienamente il Premio Nobel per la Pace". Un riconoscimento che segna l'importanza che hanno avuto quest'anno i movimenti per i diritti delle donne. La tradizione Yazidi proibisce il matrimonio al di fuori della comunità e introduce altre restrizioni a seconda della casta. I jihadisti uccisero uomini, assoldarono i bambini e condannarono migliaia di donne ai lavori forzati e alla schiavitù sessuale. Di questi, circa 3.200 sono stati liberati o sono fuggiti.

Abbiamo ospitato insieme con la coordinatrice mondiale di Talitakum, suor Gabriella Bottani, Stephanie Okereke, la star cinematografica dell'Africa che vuole raccontare le violenze subite dalle sue connazionali nigeriane (violentate e schiavizzate in tutta europa) e la straordinaria Comandante Curda Nessrin Abdalla, che ha liberato a Kobanê più di mille yazide rapite e torturate dall'Isis.

Nobel per la pace contro le violenze sessuali nei teatri di guerra

"Per chi come noi, da 60 anni, vede crescere l'Africa attraverso ostetriche, operatori di salute comunitari e dottori questo premio - sottolinea il presidente di Amref - è una conferma e un invito ad accelerare: per la salute dell'Africa, che non può non passare dalla salute e dall'empowerment delle sue donne, dalla tutela dei loro diritti, della loro dignità; accelerare per la formazione sanitaria, che è garanzia di equità in salute, e per la salute del mondo intero". "Il premio lo aspettavamo nel 2014, quando ci fu una grossa campagna di sostegno, ma poi nulla".

Nadia Murad è invece un'attivista.

Il premio è andato anche a Nadia Murad, che è una delle 3000 ragazze e donne yazide che hanno dovuto subire violenze sessuali e abusi da parte dei terroristi dello Stato Islamico. "E' una bellissima sorpresa, davvero inaspettata: speriamo che possa accendere i riflettori sul dramma congolese ed aiutare a trovare soluzioni che aspettiamo da anni", è ancora Mpaliza a parlare.

Mukwege è nato il 1 marzo 1955 a Bukavu, una città della Repubblica Democratica del Congo, capoluogo della provincia del Kivu Sud.

Forte terremoto ad Haiti, almeno 11 morti. Crollata una chiesa
Il sisma è stato avvertito, seppur in maniera lieve, anche nella capitale, Port-au-Prince, e nella vicina Repubblica Dominicana. Nelle scorse ore un violento terremoto ha scosso l'isola di Haiti , splendido atollo dei Caraibi.

Share