Collisione tra due navi vicino alla Corsica, allarme inquinamento

Share

Nella collisione tra due navi in mare, in acque vicine alla Corsica, dove si è creata una chiazza di carburante di 10 chilometri quadrati, anche la marineria di Livorno partecipa alle operazioni di soccorso. Non risultano feriti tra le persone a bordo delle due imbarcazioni. Secondo la Guardia Costiera italiana, la nave portacontainer Cls Virginia, battente bandiera cipriota, avrebbe perso in seguito all'urto con la nave Ro-ro 'Ulysse' (battente bandiera tunisina) circa 600 metri cubi di 'fuel oil'.

La beffa dell'artista: 'Girl with balloon' di Banksy si autodistrugge ad un'asta
Il quadro era stato autenticato da Pest Control , l'organizzazione che agisce per conto di Banksy . Bisogna vedere se la bravata aumenterà il valore dell'opera.

Le operazioni di contenimento dello sversamento di carburante sono gestite dalle autorità francesi, ma l'Italia, su indicazione del ministero dell'Ambiente, ha inviato tre navi. Secondo quanto riferito dalla Capitaneria di Genova, sarebbe stata la Ulisse a colpire la Virginia, che per motivi da accertare forse era ferma in mare. Inoltre viene confermato che nella zona si stanno dirigendo tre motovedette d'altura della guardia costiera, di cui una da Livorno, Nave Ingianni CP 409 che fa base nel porto toscano. Delle operazioni si sta occupando la Francia che ha richiesto all'Italia un supporto.

Share