Arrivabene: "La Ferrari sempre regolare. Ma le fughe di notizie..."

Share

Kimi Raikkonen partirà così in quarta posizione mentre Sebastian Vettel scatterà addirittura dalla nona piazzola, assistendo da lontano allo show di Lewis Hamilton che dalla pole position cercherà di involarsi verso l'ennesima vittoria.

Chi questa mattina si è alzato all'alba per seguire in diretta le qualifiche del Gran Premio del Giappone, sognando magari una prima fila Ferrari è rimasto deluso. "E premetto che anche se la vettura oggi è cresciuta rispetto a ieri, non avremmo fatto la pole ma quello che è capitato è inaccettabile".

X Factor, Francesco Baccini lancia una frecciatina a Lodo Guenzi
Una vicinanza inattesa con X Factor che risale addirittura alla scintilla che l'ha fatto iniziare a cantare professionalmente. Spero li aiuti avere accanto uno che alle autostrade ci è arrivato dopo provinciali, statali e sentieri sconosciuti.

Per quanto riguarda problemi di gestione e cambio di uomini all'interno della squadra ha risposto diplomaticamente: "A caldo non si prendono decisioni, se e sottolineo se, i conti li faremo, saranno fatti a fine stagione". Non è questione di essere eroi o idioti, a volte devi saper cogliere l'occasione quando si presenta. Inutile fare processi, è successa una cosa che non va bene, mi sono arrabbiato, ho parlato con la squadra, ragionato e ho invitato a far certe riflessioni. Poi il tema principale: "La Ferrari è regolare, lo è oggi e lo era all'inizio della stagione: siamo stati controllati dalla Fia e per venire loro incontro abbiamo aggiunto dei sensori alla batteria, ma sarebbe grave se questo sistema venisse a conoscenza di tutto il paddock".

LECLERC E IL FUTURO - In tempi non sospetti Arrivabene aveva detto che c'era un nuovo Airton Senna, parlando di Leclerc: "Sì, è vero, però non facevo ancora questo lavoro, però è vero. - ha confermato il team principal della Rossa -Secondo me Leclerc sa prendersi le sue responsabilità". "Anche altre volte abbiamo sbagliato, ma stavolta era una scelta scontata". Bisogna togliere gli occhi dal computer e farsi guidare dal buon senso. Come ho già spiegato in tempi non sospetti, ci sono gare in cui la nostra macchina è molto forte, altre gare dove te la giochi con Mercedes e su circuiti come questo, che necessitano di un carico molto alto, ci sono dei problemi.

Share